Consegnati i lavori collegamento Lungomare-Piazza della Libertà, la visita di De Luca al cantiere.

0
42

Martedì 16 settembre, il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ha proceduto alla consegna dei lavori per il collegamento tra il Lungomare Trieste e Piazza della Libertà.

Il progetto prevede la sistemazione dello spazio di connessione tra il lungomare e la piazza. Lo spazio sarà caratterizzato da una superficie circolare “a verde”, dove saranno messe a dimora pioppi cipressini e arbusti e cespugli tipici della macchia mediterranea, oltre che palme del tipo washingtonia. L’asse della piazza, in corrispondenza del centro della superficie circolare verde, si diramerà in tre percorsi pedonali in continuità con le direttrici del lungomare. La pavimentazione delle aree pedonali sarà in pietra lavica etnea. Il travertino sarà utilizzato per la delimitazione delle superfici principali e per il contorno delle aree a verde. Sarà, inoltre, installato un nuovo impianto di illuminazione.

Il costo complessivo dell’intervento, che sarà ultimato in circa 3 mesi, è di circa 600mila euro. L’intervento è inserito nel programma Più Europa Salerno ed è finanziato con i fondi POR FESR Campania 2007/2013.

“Questa mattina si apre un cantiere importante – ha dichiarato il Sindaco De Luca – perché ci consente di completare l’aggancio fra il lungomare, la piazza e la passeggiata sulla piazza. Da qui partirà la passeggiata di Piazza della Libertà e si prolungherà il lungomare di Salerno per altri 4-500 metri. Per me è una cosa entusiasmante: ora che si è liberata l’area, si ha finalmente modo di apprezzare lo spazio immenso che si apre e si ci può rendere conto della bellezza straordinaria di questo progetto. Ora è percepibile anche la collocazione del Crescent nell’area nella quale è stato progettato: abbattuta la recinzione, l’edificio inizia ad acquistare le proporzioni giuste ed il suo inserimento risulta gradevole e assolutamente corretto nelle sue proporzioni.

L’idea progettuale di Ricardo Bofill, una delle più grandi firme dell’architettura contemporanea, è chiara: far terminare il lungomare, che prima si chiudeva sul muro del Jolly Hotel, in una splendida piazza nella quale sbarcheranno i turisti dalle navi da crociera. Da oggi si apre davanti ai nostri occhi un paesaggio straordinario: restituiamo ai cittadini un paesaggio che non c’è mai stato, ovvero la vista della città dal mare. Questo gioiello dell’architettura contemporanea diventerà uno degli attrattori turistici del nostro paese”.

LASCIA UN COMMENTO