Il concerto dei Malvarosa inaugura la XXIX rassegna dei Barbuti

0
80

Domani, martedì 5 agosto, alle ore 21.15 in largo S. Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, prende il via la XXIX edizione della rassegna estiva di teatro “Barbuti Festival”. Si comincia con un concerto dei Malvarosa, che apriranno le celebrazione per il primo quarto di secolo del gruppo, fondato nel 1989 da Marino Cogliani.

Queste le componenti dei Malvarosa: Marino Cogliani Voce Chitarra e Mandolino; Maurizio Cuomo Chitarra, Mimma Virtuoso Voce. Il repertorio prevede un lungo viaggio nella canzone napoletana di tutti i tempi, con brani da Era da Maggio a Passione, e successi che vanno da Sergio Bruni a Pino Daniele. “L’Ensemble Malvarosa – spiega il fondatore Marino Cogliani – si prefigge il recupero e la valorizzazione di un vasto repertorio di canzoni e romanze appartenenti alla  migliore tradizione napoletana, risalenti prevalentemente all’Ottocento e alla prima metà del Novecento, quasi sempre con armonizzazioni ed arrangiamenti che compendiano tendenze innovative e sonorità acustiche originali”. Tradizione, quindi e innovazione, anche con la creazione di nuove canzoni in vernacolo, ispirate alle liriche di poeti napoletani e salernitani. Nel concerto al Teatro dei Barbuti, I Malvarosa proporranno un excursus nella storia della tradizione partenopea attraverso le pagine di  Labriola, De Curtis, Lama, E.A.Mario, Di Capua, Mazzocco, Gambardella così come l’omaggio ad innumerevoli musicisti anonimi.  L’Ensemble Malvarosa trasferirà nell’universo sonoro partenopeo il senso della “Nuova musica”, che vuole il nostro tempo veder coesistere una tale mescolanza di stili, di linguaggi, di norme di vita, quale nessun altro periodo della storia musicale è riuscito a riproporre. Sarà un concerto viaggio attraverso i secoli, per dar voce ai brani che hanno scritto le pagine più belle della storia della musica napoletana, tra l’Ottocento ed il Novecento.

Nella seconda parte della serata si cambierà registro con la musica americana internazionale. Marino Cogliani avrà come Special “Guest” la band della 52esima Strada: Lello Cogliani Piano; Renato Marino Basso; Donato Capobianco Chitarra

Marzio D’amato Batteria; Franco De Domenico Sax Alto; Daniele Cuomo Sax Baritono Sax Alto e Flauto. Il repertorio spazierà da Charlie Mingus a John Coltrane, da Joe Zevinul a Frank Sinatra.

Ingresso al doppio concerto: 10 euro – Info 089/231330 – 339/6858043

LASCIA UN COMMENTO