Il Comune di Capaccio Paestum ha istituito il marchio ecologico locale di qualità “Campeggio – Qui si fa la differenza”

0
33

Il Comune di Capaccio Paestum ha istituito il marchio ecologico locale di qualità “Campeggio – Qui si fa la differenza”, che verrà assegnato ai campeggi che effettuano correttamente la gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata

Il Comune di Capaccio Paestum ha istituito il marchio ecologico locale di qualità  “Campeggio – Qui si fa la differenza”, che verrà assegnato ai campeggi che effettuano correttamente la gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata, secondo i criteri previsti in materia dalla Decisione Europea (2009/564/CE) per l’assegnazione del marchio comunitario di qualità ecologica ai servizi di campeggio (ECOLABEL).

I più aggiornati dati Istat ed Eurostat confermano che nell’attuale mercato turistico i consumatori pongono molta importanza nel rintracciare e valutare i parametri ambientali dei luoghi che frequentano e delle strutture che scelgono per i propri soggiorni, soprattutto coloro che prediligono la vacanza in campeggio. L’assegnazione dell’istituito marchio di qualità prevede una campagna di monitoraggio ambientale effettuata dal Comune sulla base di un’articolata scheda di valutazione. A maggior garanzia, associazioni ambientaliste riconosciute avranno un ruolo importante nella campagna, che prenderà in considerazione anche i dati ufficiali sulla raccolta dei rifiuti, come certificati all’Osservatorio regionale rifiuti.

«A Capaccio Paestum i campeggi rappresentano una parte consistente dell’offerta ricettiva, sia per qualità che per quantità, e sono meta privilegiata di molti frequentatori particolarmente attenti all’ambiente – sostiene l’assessore alle politiche ambientali Eustachio Voza. Da queste considerazioni e dall’interlocuzione con le associazioni di categoria a livello nazionale e locale nasce l’idea di istituire un marchio ecologico locale di qualità per i campeggi, in attesa di estenderlo a tutti i servizi di ricettività turistica».

«Su proposta dell’assessore alle Politiche ambientali Eustachio Voza, lo scorso anno abbiamo apportato delle modifiche al sistema di raccolta dei rifiuti che hanno consentito di migliorare notevolmente la percentuale di raccolta differenziata sino al 63%, ma si può e si deve migliorare ancora. – afferma il sindaco Italo Voza – In questo senso, il marchio ecologico locale intende essere un incentivo per i gestori dei campeggi che d’estate possono incidere notevolmente sull’aumento o, viceversa, sulla diminuzione della produzione dei rifiuti e sulla loro qualità».

«L’istituzione di un simile marchio ecologico di qualità deve essere vissuta come un’ importante occasione. Infatti, se da un lato questo può rappresentare un ulteriore stimolo per i gestori di campeggi a migliorarsi e offrire servizi innovativi e puntare a marchi comunitari prestigiosi come l’ECOLABEL, dall’altro diventerà attrattore nonché criterio di scelta positivo per coloro che vogliono prenotare la vacanza in un luogo meraviglioso e in una struttura che si fregia di un marchio ecologico» conclude l’assessore Eustachio Voza.

LASCIA UN COMMENTO