Come sopravvivere…ai lavori in casa, Michele Caputo e Ilenia Lazzarin chiudono la stagione di prosa a Giffoni.

0
110

Volge al termine la VI Stagione di Prosa promossa dall’Associazione Giffoni Teatro con il supporto del Giffoni Film Festival. Dopo aver ospitato Sal Da Vinci nella prima commedia musicale dedicata a Renato Carosone, la performer internazionale Arianna con la Compagnia dell’Alba nella riedizione di “Aggiungi un posto a tavola”, l’omaggio a Eduardo De Filippo a 30 dalla sua scomparsa con il duo Imparato e Esposito, l’inedita coppia artistica formata da Maurizio Casagrande e Tosca D’Aquino, Dapporto con la sua tragicomica indagine sull’Italia, e il grande Massimo Ranieri e il suo varietà, è la volta dell’ultimo protagonista, Michele Caputo. Con lui cala il sipario su un esaltante edizione invernale e si riscaldano i motori per quella estiva al Giardino degli Aranci.

L’artista napoletano, già ospite di Giffoni nelle edizioni precedenti, torna domani sera, martedì 29 aprile, per raccontare “Come sopravvivere ai lavori in casa”. Dietro al titolo una spassosissima commedia che mette in evidenza il rapporto di coppia e l’incomunicabilità attraverso una serie di situazioni paradossali e divertentissime che permetteranno al pubblico di sentirsi parte integrante dello spettacolo. Accanto a lui, ad interpretare il lato femminile della vita coniugale, ci sarà Ilenia Lazzarin, per tutti “Viola” di “Un posto al Sole”.

Poco più che trentenne, l’attrice lombarda è alla sua prima esperienza teatrale. In scena anche Jury Monaco e il comico di casa nostra, Chicco Paglionico, reduce dai successi tv con il personaggio del dipendente Ikea (attività che regolarmente svolge presso la sede di Baronissi e che gli ha ispirato la versione cabarettistica). La regia è di Paolo Migone.
LA TRAMA Mario e Silvia sono sposati da qualche anno, e dopo aver visitato più di 100 appartamenti decidono che quello visto l’ultima volta sarà il loro nido d’amore. Ha solo bisogno di una “rinfrescata” gli hanno assicurato quelli dell’agenzia immobiliare. Detto fatto: Mario chiede consiglio al suo amico architetto che li dirige su un impresa di un suo amico, “persone affidabili e veloci, ti risolveranno tutto in una settimana” – gli assicura. Dopo un mese trascorso con i muratori per casa, la situazione degenera quando si deciderà di affiancare un’altra impresa a quella preesistente. Ed è cosi che comincia una vera e propria “guerra all’ultimo mattone”. Da una parte le due imprese a combattersi, e in mezzo Mario e Silvia a difendersi ma soprattutto a convivere in una casa svuotata di tutte le principali comodità. E in questo scenario che i due si confrontano, facendo emergere problemi, dissapori, vedute diverse.

INFO UTILI L’appuntamento è alle 21. Ancora attive le prevendite per gli ultimi tagliandi disponibili, acquistabili anche direttamente al botteghino aperto dalle 20. Il costo del singolo biglietto è di 20 euro (comprensivo di prevendita). Per informazioni: Associazione Giffoni Teatro – tel. 339 4611502; 089 866 760.

LASCIA UN COMMENTO