Clickin’ & Dancin’ – Riflessioni sulla danza al Teatro Antonio Ghirelli

0
56

astra balletLa Fondazione Salerno Contemporanea, nell’ambito della sua mission che la vede in prima linea nella promozione di ogni forma d’arte, apre le porte alla danza. Dopo aver organizzato eventi legati alla musica, alla letteratura, oltre che al teatro, non poteva lasciare fuori questa nobile forma d’arte che negli ultimi anni è divenuta grande espressione d’innovazione a seguito delle contaminazioni che coreografi e ballerini di tutto il mondo stanno mettendo in atto.

Nasce così CLICKIN’ & DANCIN’, Riflessione sulla danza, che avrà come location l’Arena Teatro Antonio Ghirelli e la suggestiva Fornace. Sul palco, ad esibirsi, nei giorni 20 e 29 settembre 2013, due importanti compagnie: Botega Dance Company con “Paracasoscia” e Astra Roma Ballet in “Voci di Donna”.

L’evento, però, non poteva prescindere da una riflessione più ampia che potesse abbracciare anche tutte le scuole di danza del territorio salernitano, fucina di tanti artisti, dedicando una mostra fotografica all’interno della Fornace ex Salid Fornace.  Con l’inaugurazione del 20 settembre, alle ore 19,00, nell’ex altoforno si potrà, attraverso i vari scatti fotografici, comprendere l’evoluzione che queste scuole hanno compiuto in tanti anni, sempre al passo con le innovazioni che questa forma d’arte continuamente propone.

L’intero progetto, ideato da Giusy Tesone, tende, quindi, a mettere in rete il pubblico e la cultura della danza in tutte le sue forme, proponendo  quella armonica del movimento scenico a quella immortalata in scatti che sono divenuti testimonianze.

Il costo del biglietto d’ingresso per gli spettacoli di danza è di € 8,00.

Per info e prenotazioni tel 345 7643068

 

paraca1Paracasoscia

 

Sembra che soffi il vento della lirica e travolga il pubblico tra danza, breakdance, contemporaneo, hip hop, acrobatic e arti circensi, abilmente fusi con arguzia ed autoironia da un artista creativo e istrionico, circense e danzatore al contempo, atleta e poeta. Rossini e Verdi, e tutto ciò che fa del nostro patrimonio lirico un linguaggio unico al mondo, sono di ispirazione per coinvolgere energeticamente in un candido divertimento di emozione e lirismo, dove si fondono gli estremi, tradizione e innovazione, vigore, tecnica, aggressività e semplice e delicata gestualità.
Ironico ed intelligente, Celli emoziona e trascina nella rivisitazione coreografica del discorso musicale, che sottrae al passato per reinventare, destrutturare e ricreare con estro ed ispirazione, immergendo tutto e tutti in un vento complice ed irresistibilmente vitale.

 

Voci di Donna

Un vero e proprio omaggio al mondo al femminile in punta di piedi quello allestito dalla Astra Roma Ballet in uno spettacolo che vede le coreografie di Enrico Morelli e Milena Zullo in cui si analizza la tematica della

donna. Lo spettacolo si compone di due parti Turris Eburnea e Joni Songs.

Con musiche di Faraualla, Sollima, e L’Arpeggiata, Turris Eburnea rievoca personaggi femminili del sud di straordinaria forza interiore e determinazione.  Tra fragilità e finzioni si esaltano i chiaroscuri, violentemente seducenti, di donne sempre sulla difensiva, dilaniate da una vita mai vissuta in prima persona, ma sempre secondo ruoli voluti da altri. E’ un omaggio che Morelli fa alle donne e madri della sua terra. Con testi e musiche di Joni Mitchell, Joni Songs è un viaggio attraverso i racconti poetici e crudi di un’autrice unica, che ha attraversato, dagli anni 60 fino ai giorni nostri, il mondo musicale americano e non solo. Una pioniera sensibilissima e audace della canzone d’autore, della quale divenne un’icona.

LASCIA UN COMMENTO