Chiamata Alle Arti, dal 21 marzo al Museo Papi di Salerno.

0
41

Venerdì 21 marzo 2014 alle ore 18:30 sarà inaugurata presso il Museo Papi a Salerno la nuova tappa del percorso artistico “Chiamata alle Arti@Museo Papi” nato dalla collaborazione tra la cooperativa Galahad e l’Osservatorio Culture Giovanili (OCPG). La mostra chiuderà il ciclo di esposizioni iniziato il 26 ottobre e vedrà protagonisti Nicholas Tolosa e Sabatina Simeone, due giovani talenti del progetto “Chiamata alle Arti”.

Nicholas Tolosa, artista di origini salernitane, si appassiona all’arte e alla pittura fin dall’adolescenza intraprendendo un percorso formativo/artistico che lo porta a conseguire la laurea presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli. Le sue opere, come si evince dalla nota di presentazione della critica d’arte Ada Patrizia Fiorillo, Figure nello specchio del tempo, “attengono alla sfera del sociale, quindi all’uomo del nostro tempo, sovente assuefatto alle inadempienze di un vivere sociale o, peggio, all’azzeramento di quel fondamento etico che dovrebbe regolarne l’esistenza”.

Sabatina Simenone, artista napoletana, laureata all’Accademia di Belle Arti di Napoli, è attualmente cultore della materia in “Teoria della Percezione e Psicologia della Forma”.

Il suo stile pittorico è fortemente legato all’astrattismo, con colori e forme che colpiscono l’osservatore proiettandolo in un’atmosfera visionaria lasciandone libera la possibilità di interpretazione. Nelle sue opere prevalgono il rosso, il bianco, il nero ed il porpora che si snodano sulla tela attraverso linee sinuose ricoprendo l’intera superficie, mentre le forme morbide si fondono in un’armonia complessiva che prevale nella scena e esalta le doti tecniche e stilistiche dell’artista.

L’Osservatorio Culture Giovanili e la Cooperativa Galahad – che gestisce il calendario eventi e la biglietteria del Museo con il patrocinio della Fondazione Scuola Medica Salernitana – hanno avviato una collaborazione che ha permesso ai talenti campani di tenere in mostra le loro opere nella location dello storico Palazzo Galdieri. La sintonia degli intenti ha spinto entrambe le organizzazioni ad avviare questa partnership, sia per dare visibilità sia ai lavori dei giovani talenti campani sia per far conoscere agli artisti e a tutti i coloro cha hanno visitato le esposizioni gli straordinari pezzi che compongono la collezione di strumenti medico chirurgici raccolti da Roberto Papi, prematuramente scomparso.

 

Sarà possibile visitare la mostra fino al 30 marzo 2014 secondo gli orari seguenti:

                     Giovedì-Venerdì-Sabato 9:30 13:00

                     Giovedì-Venerdì-Sabato 18:00 20:00 

                     Domenica 10:00 – 13:00

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO