Celebrazioni bicentenario fondazione Arma dei Carabinieri, ad Agropoli il 22 luglio il concerto della Banda dei Carabinieri, evento unico in Campania.

0
107

massimo_martinelli_1_800_800Nell’ambito delle celebrazioni del bicentenario dell’Arma dei Carabinieri, Agropoli ospiterà martedì 22 luglio 2014 l’unico concerto programmato in Campania della Banda dell’Arma dei Carabinieri, diretta dal Ten. Col. Massimo Martinelli.

L’evento è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nell’aula consiliare del Comune di Agropoli, alla quale hanno preso parte il sindaco di Agropoli Franco Alfieri ed il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Agropoli, Cap. Giulio Presutti.

Svelato il programma che avrà inizio alle ore 19.45 in Piazza Vittorio Veneto con il concentramento dei musicisti della Banda e delle autorità. Alle ore 20.00, ai Giardini Caduti di Nassiriya prevista la commemorazione ai caduti, la resa degli onori e la deposizione di una corona d’alloro.

Il momento più atteso alle ore 21.00 presso l’arena-teatro del porto turistico con il concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri.

«Siamo felici di ospitare un evento così prestigioso – afferma il sindaco di Agropoli Franco Alfieri – L’amministrazione comunale ha offerto piena disponibilità alla realizzazione del concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri. Ringraziamo il Comando Provinciale e la Compagnia di Agropoli dei Carabinieri per averci dato questa possibilità, unica in Campania. Come Città e Nazione nutriamo profonda gratitudine verso i Carabinieri, sia per gli eroi del passato sia per coloro che oggi con dedizione lavorano e sono impegnati nell’ombra per garantire l’ordine pubblico ed il vivere civile».

«E’ un orgoglio poter avere ad Agropoli il concerto della Banda dell’Arma dei Carabinieri, un complesso bandistico di rilevanza internazionale, composto da 102 professori d’orchestra – dichiara il Capitano Giulio Presutti, comandante Compagnia Carabinieri Agropoli – Sarà una giornata di festa e di ricordo, con una prima parte legata alla commemorazione dei caduti presso il monumento dei Caduti di Nassirya e successivamente con il concerto. Un evento che rientra nelle celebrazioni del bicentenario della fondazione dell’Arma e che vuole essere testimonianza del nostro impegno per i cittadini».

Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri

La Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri è nota in ogni parte del mondo per la varietà del suo repertorio, per la perfezione formale delle sue esecuzioni e per il fascino che suscitano i suoi orchestrali, con le loro splendide uniformi, la magnifica compostezza, la profonda vocazione musicale. La partecipazione del pubblico ai concerti della Banda dell’Arma rimane uno dei tanti aspetti di quella naturale simpatia che spinge le nostre popolazioni verso i Carabinieri. Le origini del complesso musicale risalgono al 1820, quando, per la prima volta, il Corpo dei Carabinieri Reali comprese nel suo organico un nucleo di Trombettieri. Tale formazione fu trasformata, nel 1862, in Fanfara, e attraverso successive modifiche assunse nel 1920 una fisionomia più ampia e la denominazione di Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri. Sotto la direzione del M° Luigi Cajoli, valente personaggio dotato di notevole esperienza e grande sensibilità musicale, la Banda si affermò rapidamente come complesso musicale d’alta qualità professionale, divenendo degna espressione artistica di quella famiglia più grande che è l’Arma dei Carabinieri. Nel 1916, dopo un gran numero di concerti tenuti in Italia, il Complesso Musicale ebbe il battesimo internazionale con la sua prima tournée all’estero, per onorare i soldati alleati feriti. La meta fu Parigi, dove si esibì al “Trocadero”, “Les Invalides” ed ai “Jardins des Tuilleries”, suonando accanto alle celebri Bande della Guardia Repubblicana francese e della Guardia Reale inglese. Il successo fu enorme e la stampa parigina dell’epoca ne dette ampio risalto. Da tale avvenimento la “Domenica del Corriere” colse lo spunto per dedicare alla Banda dell’Arma una copertina a colori di Beltrame. A questo primo viaggio seguirono, nel 1917, le esibizioni a Lione ed a St. Etienne e, nel 1918, la prima tournee in Gran Bretagna toccando città quali Londra, Birmingham, Sheffield, Liverpool, Newcastle e Southampton. Nel 1925 il M° Cajoli, dopo 38 anni d’attività, durante i quali fece raggiungere al complesso vertici d’indiscusso valore tecnico, lasciò la direzione della Banda che aveva raggiunto i 70 elementi. A lui successe il M° Luigi Cirenei, allievo di Pietro Mascagni e musicista di rara sensibilità, che ponendosi nel solco della tradizione elevò ulteriormente il livello artistico del complesso. I successi si susseguirono in patria e all’estero: a Liegi nel 1928, a Parigi nel 1934, a Bruxelles, e in seguito Stoccarda, Montecarlo, Madrid, Berlino e Siviglia. Dopo le vicende della Seconda Guerra Mondiale fu lo stesso M° Cirenei, al quale si deve la composizione de “La Fedelissima”, Marcia d’Ordinanza dell’Arma dei Carabinieri, dalle note limpide e solenni. L’opera di ricostruzione fu proseguita poi dal M° Domenico Fantini che, subentrato alla guida della banda nel 1947, con un lavoro profondo ed analitico, ne arricchì il repertorio con notevoli lavori di trascrizione. Sotto la sua guida la Banda conobbe un periodo particolarmente denso di impegni internazionali: 25 tournée in Europa, 1 viaggio in Brasile, 1 in Giappone, 42 concerti in 35 città fra le più importanti degli Stati Uniti d’America, memorabili quelli alla Carneige Hall di New York ed all’Accademia di Musica di Philadelphia. Al M° Fantini, nel 1972 successe il M° Vincenzo Borgia; e fu proprio in questo periodo che il complesso musicale ha conosciuto nuovi ed importanti successi internazionali: Toronto, Montreal, Montecarlo, Edimburgo, New York, Philadelphia, Providence, Washington, Parigi, Dortmund, La Valletta, Israele e Palestina, partecipando anche alle celebrazioni del Columbus Day del Millennio a New York. Dal luglio del 2000 dirige il complesso musicale dell’Arma il  M° Massimo Martinelli. Nel 2001 la Banda si è esibita alla presenza del Papa Karol Woytila durante la prima visita ufficiale di un pontefice alla Camera dei Deputati. Per due volte di seguito a distanza di pochi anni (nel 2001 e nel 2005) il complesso si esibisce in Giappone al Festival Mondiale delle Bande dei Corpi di Polizia in occasione dell’esposizione universale di Aichi.

Più di recente la Banda dell’Arma è stata ancora protagonista in estremo oriente esibendosi a Canton, alla presenza dei Presidenti del Consiglio italiano e cinese, nella splendida cornice del Sun Yat-sen Memorial Hall il 14 settembre del 2006 in occasione delle manifestazioni per l'”Anno dell’Italia in Cina”.
Nel gennaio 2010 la troviamo al Musikschau der Nationen di Brema e successivamente è stata ospite alla serata finale del 61° Festival della canzone di Sanremo. Sempre nello stesso anno ha effettuato una tournée negli Stati Uniti esibendosi a Baltimora e Washington, e ha partecipato alle celebrazioni  del Columbus Day a New York. Nel settembre 2012  il complesso ha rappresentato l’Italia al Festival di Mosca ”Spasskaya Tower Tattoo”  esibendosi nella Piazza Rossa con grandi apprezzamenti di critica e di pubblico. Oggi, con un vice direttore, un archivista-bibliotecario ed i 102 orchestrali selezionati attraverso concorsi pubblici, la Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri costituisce una complessa struttura in grado d’interpretare composizioni celebri e più rare che vanno dalle tradizionali trascrizioni del repertorio orchestrale a brani originali per banda. Il suo ricchissimo repertorio va dalle tradizionali marce militari ai brani classici e moderni. Nelle sale da concerto, nei teatri, alla radio ed alla televisione, in qualsiasi luogo si esibisca, la Banda raccoglie consensi ed ottiene il plauso dei critici più severi.

Maestro Direttore
Ten. Col. Massimo Martinelli

Massimo Martinelli è nato a Roma e ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio di S. Cecilia di Roma, diplomandosi in Composizione, Direzione d’Orchestra, Musica Corale e Direzione di Coro, Pianoforte e Strumentazione per Banda. Dopo la laurea in Etnomusicologia ha conseguito la laurea specialistica in Musicologia e Beni Musicali presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “La Sapienza” di Roma. Si è perfezionato in Direzione d’Orchestra a Vienna  partecipando ai Wiener Meisterkurse nella classe di Salvador Mas Conde. Ha frequentato il Corso di Specializzazione in Direzione e Strumentazione per Banda organizzato in collaborazione tra il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e l’Accademia Nazionale di S. Cecilia. Nel 1993-94 ha insegnato Direzione di Coro al Conservatorio “L. Canepa” di Sassari e, precedentemente è stato pianista accompagnatore presso l’Accademia Nazionale di Danza in Roma. Dal 1° luglio 2000 è stato nominato Maestro Direttore della Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri, dopo aver ricoperto prestigiosi incarichi presso Bande di altri corpi militari. Con la Banda dell’Arma ha diretto concerti presso i più importanti teatri d’Italia e all’estero. E’ autore inoltre  di musica corale e per banda.

LASCIA UN COMMENTO