La Capitaneria di porto in festa per S. Barbara.

0
95

Il 4 dicembre ricorrono i festeggiamenti di S. Barbara, patrona del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e del Corpo Nazionale dei VV.F., nonché protettrice dei minatori e, più in generale, di chiunque rischi di morire di morte violenta e improvvisa.

In ragione del sacrificio della propria vita per amore di Dio, la martire è da sempre stata invocata dai militari nelle situazioni più difficili in cui è a rischio la stessa esistenza.

Anche quest’anno, nel rinnovarsi di un profondo sentimento di riconoscenza e di devozione, presso la Chiesa della SS. Annunziata in Via Porta Catena di Salerno, alle ore 10.30, si è tenuta la celebrazione di una solenne Messa officiata da Mons. Luigi Moretti, Arcivescovo metropolita di Salerno, alla presenza del Capo del Compartimento marittimo e Comandante del porto di Salerno, C.V. (CP) Gaetano Angora, del Comandante Provinciale del Corpo dei VV.F., Ing. Emanuele Franculli, e di tutte le più alte cariche civili, militari e giudiziarie della Provincia.

Un momento, quello di stamane, davvero significativo, fatto di strette di mani, di sinceri scambi di auguri non solo tra uomini e donne in divisa.
Numerosa la popolazione intervenuta che si è stretta in quello che è stato percepito come un abbraccio simbolico a quanti fanno del proprio lavoro, con spirito di sacrificio e di abnegazione, un servizio a favore del prossimo, indipendentemente dalla razza, dalla lingua o dalla religione professata.

LASCIA UN COMMENTO