Bionisiaco, il festival del vino biologico da venerdì 11 a domenica 13 alla Chiesa dell’Addolorata.

0
677

Partito il conto alla rovescia per Bionisiaco, il salone del vino biologico in programma nella Chiesa dell’Addolorata a Salerno, da venerdì 11 a domenica 13 gennaio.

Protagonista il vino, rigorosamente bio e soprattutto campano. Riflettori accesi per tre giorni su un trend che è sintomo di una rinnovata sensibilità verso l’ambiente e la propria salute.

Spazio per degustare e incontrare i produttori, ma anche per approfondire tematiche care agli appassionati della viticoltura di qualità e del buon vivere, grazie a tre salotti previsti ogni giorno alle ore 10:30 presso il Convitto Nazionale, sempre in Piazza Abate Conforti.

Per presentare in dettaglio il programma e lo spirito del progetto, martedì 8 gennaio si terrà la conferenza stampa nel Salone del Gonfalone di Palazzo di Città a Salerno, alle ore 10.

Interverranno gli organizzatori, Franco Cappuccio e Danilo Donnabella, l’assessore al commercio Dario Loffredo ed il consigliere comunale nonché presidente della Commissione Annona e Turismo del Comune di Salerno Massimiliano Natella. Modererà la giornalista gastronomica Antonella Petitti.

La manifestazione è patrocinata dalla Regione Campania e dal Comune di Salerno, i partner sono: Legambiente Campania, AIS Salerno, Corso Wine Business dell’Università degli Studi di Salerno, Convitto Nazionale di Salerno, Panificio Montella e Consorzio 100% Campania.

 

Ø LE CANTINE

Antica Masseria Venditti

Cantina del Barone

Cantina del Vesuvio

Cantina di Lisandro

Cantine dell’Angelo

Casa di Baal

Casebianche

Fontana Reale

I Cacciagalli

Il Verro

Il Cancelliere

Le Vigne di Raito

Mila Vuolo

Monte di Grazia

San Salvatore

Sorrentino

Tenute del Fasanella

Terra di Briganti

Torre del Pagus

Viticoltori De Conciliis

 

 

Ø MEMO ORARI SPAZIO DEGUSTATIVO

Venerdì 11 Gennaio

Ore 15.00/22.00

Sabato 12 Gennaio

Ore 15.00/22.00

Domenica 13 Gennaio

Ore 10.00/20.00

 

Ø CONVEGNI

Ogni giorno alle ore 10:30 presso il Convitto Nazionale

LASCIA UN COMMENTO