Bellizzi, caso Iacp, l'opposizione su tutte le furie.

0
113

iacpDopo una serie di vicende, denunce, consigli comunali infuocati e manifestazioni di piazza, sembra implacabile l’ira dell’opposizione bellizzese che continua a ritmi incessanti.

Ultima vicenda oggetto di polemiche gli alloggi IACP borgo novo che tornano a far parlare di se. Esordisce sulla questione Il capogruppo Giuseppe Salvioli:  Continuano le bugie del sindaco, sulla risoluzione del problema Iacp Futura, in località Borgonovo. Aveva promesso, che in 18 mesi avrebbe risolto il problema. Riesce a fare solo un comizio di “nuove false promesse”.

Mostrasse gli atti di requisizione degli appartamenti, Spiegasse, come mai vi è una terna di tecnici, e non solo l’ottimo ing. Pino Schiavo, a stimare il valore degli alloggi, visto che gli appartamenti dovrebbero essere stati requisiti, Spiegasse, perché il costruttore privato, che acquista gli appartamenti, dovrebbe dare un compenso all’assegnatario.

Solo fumo. A fare le proprie considerazioni anche gli altri consiglieri tra cui Angelo Maddalo:  <<posso affermare con soddisfazione che nell’ultimo consiglio comunale abbiamo dato  una vera e propria  prova di forza grazie alla nostra caparbietà e soprattutto grazie alla fiducia che ci lega ai tanti cittadini che quotidianamente ci danno dimostrazione d’affetto e supporto, continuiamo la nostra azione senza sosta >> a seguire  Esposito Valter che sostiene :<< a quanto pare il nostro movimento  torna a far parlare di se,  dopo il Consiglio Comunale rispondiamo  con un volantino duro che chiarisce la vicenda del cantiere IACP ormai bloccato da anni, dove si mortifica quotidianamente i sacrifici degli assegnatari>>

Nel mirino la giunta Volpe e gli atti fin qui prodotti che sollevano anche l’ira di Paolini sui social che scrive :<<  La realta’ dice solo una cosa, in questi primi 18 mesi hanno pensato solo a fare affari, sistemare sul comune amici consiglieri, regalare incarichi a segretari di partito e tecnici ex assessori, distrutto le politiche sociali che erano fiore all’occhiello del nostro territorio. Anche Granese, unica donna del gruppo di minoranza esprime un suo parere sull’attuale situazione amministrativa sostenendo che purtroppo chi oggi gestisce la cosa pubblica lo fa con superficialità e troppa presunzione

LASCIA UN COMMENTO