ANPAR, collaborazione con le Università spagnole ed apertura sede in Spagna.

0
30

logo-anpar-orig-finitoNel prosieguo delle attività e dei servizi in cui questa associazione si vede impegnata, al fine di venire incontro alle molteplici esigenze delle sedi operative e di migliorare le loro condizioni di redditività, questa presidenza ritiene precipuo suo dovere inoltrare la presente circolare perché le sedi operative possano venire a conoscenza di importanti novità che hanno caratterizzato questo ultimo recente periodo e concernenti:

1) Accordo di collaborazione con università spagnole avente ad oggetto “PROGETTO AVVOCATO IN ITALIA CON PERCORSO EUROPEO” . Il progetto prevede l’avvio di di corsi di formazione sul diritto spagnolo con lo studio di elementi della lingua spagnola per consentire ai candidati una efficace preparazione in vista del fatto che gli esami sono in lingua spagnola e si tengono presso  un’importante Univrsità Privata di Madrid in un solo giorno su quesiti di diritto con risposta multipla (quattro risposte su cui scegliere quella esatta);

2) Apertura sede operativa ANPAR in Spagna e convenzione con primario studio legale  convenzionato avente ad oggetto ”  PROGETTO DIVORZIO IN SPAGNA” che interessa e si applica  a tutte le coppie che sono in procinto di chiedere una separazione consensuale o che già ne hanno fatto richiesta e sono in attesa o che pur avendola già ottenuta vogliono accelerare i tempi del divorzio. A chi interessa? Oltre ai soggetti di cui sopra agli studi legali che trattano separazione e divorzio ed ai mediatori civili e commerciali, ai quali si precisa che  il D. L. 12 settembre 2014, n. 132  la separazione consensuale  è materia complementare alla mediazione civile e commerciale rientrando questa, fra le materie  di cui nall’art. 2 del D. Lgs 28/2010;

3)”PROGETTO MASTER UNIVERSITARIO DI PROFESSORE DI EDUCAZIONE OBBLIGATORIA SECONDARIA  E SUPERIORE, FORMAZIONE E INSEGNAMENTO DI LINGUE CON PERCORSO EUROPEO” .

Il laureato italiano ha la possibilità di omologare il suo titolo di studio in qualsiasi paese della Comunità Europea (Spagna nel nostro caso) sostenendo gli esami che  stabilirà la competente Autorità in base al suo curriculum. Quindi il primo passo è quello di avviare la richiesta di omologazione della laurea e per questo si procederà alla traduzione ed asseverazione del titolo italiano ed al suo invio al Ministero che in circa 60 giorni comunicherà le materie sulle quali si dovranno sostenere le prove integrative. Dopo circa altri 40 giorni si entrerà in possesso del documento definitivo necessario per presentarsi agli esami in qualsiasi Università spagnola. Anpar avvia corsi di formazione sulla lingua spagnola applicata per consentire ai candidati una efficace preparazione in vista del fatto che gli esami sono in lingua spagnola e si tengono presso una importante Università Privata di Madrid.

A questo punto la normativa europea consente il riconoscimento del master ed il MIUR emetterà un decreto che abiliterà all’insegnamento nelle scuole italiane per la materia richiesta ed oggetto del Master.

Attualmente le discipline che rientrano nel Master in oggetto sono le seguenti:
Inglese
Filosofia
Lingua e Letteratura Spagnola
Matematica
Fisica e Chimica
Storia e Geografia
Educazione Fisica
Economia, Amministrazione di Impresa e Organizzazione e Gestione Commerciale
Biologia e Geologia
Processi Sanitari e Procedimenti Sanitari e Assistenziali
Intervento Socio-Comunitario e Servizi alla Comunità
Informatica e Sistemi e Applicazioni Informatiche
Tecnologia
Quindi il laureato italiano opterà per quella disciplina più consona alla sua formazione con la prospettiva di ottenere l’abilitazione in Italia sulla stessa materia (es. Storia e filosofia).

Nella convinzione di aver fatto cosa gradita e rilevante per ulteriormente accrescere la presenza di questa associazione nell’agone delle libere professioni in Italia e nellU.E

E’ inutile dire che queti progetti sono ulteriore forme di autofinanziamento e di  risorse in quanto i corsi si terranno presso le sedi operative esistenti  con i compensi spettanti alle stesse come da convenzione.

Questa presidenza rimane a disposizione per ogni chiarimento sia nell’uno che nell’altro caso, mentre rinnova gli auguri di “buon lavoro” nelle diverse attività in cui è impegnato il sodalizio, con la divulgazione  sia nella sede che mediante il “passaparola” tra amici e conoscenti. e con la consapevolezza che ……..non finisce qui!

LASCIA UN COMMENTO