Anche la Polizia provinciale pattuaglia i territori per il rispetto delle disposizioni sul coronavirus.

0
359

Nei giorni scorsi il Presidente della Provincia di Salerno ha chiesto l’intervento dell’esercito al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Prefetto di Salerno, a supporto della richiesta dello stesso Presidente della Regione Campania e di molti Sindaci, per monitorare il territorio provinciale in maniera puntuale ed esaustiva ai fini del contenimento della diffusione del Covid-19.

“Ribadisco tale richiesta – afferma il Presidente della Provincia, Michele strianese – che è una necessità in quanto ancora oggi si registrano assembramenti di cittadini e trasgressioni alle prescrizioni imposte dalla normativa nazionale e regionale.

Tutte le Forze dell’Ordine, che ancora ringrazio per il notevole sforzo organizzativo, stanno controllando con grande efficienza i nostri territori per il rispetto delle misure sanitarie adottate, ma urge l’intervento delle Forze Armate a sostegno di questa immensa attività di controllo.

La Regione ha organizzato anche una presenza suppletiva di pattuglie della Protezione Civile nei Comuni interessati dalla quarantena, nel Vallo di Diano. Noi come Provincia abbiamo sul campo la Polizia provinciale sia a sud e che nell’area nord del nostro territorio. Gli agenti della nostra Polizia provinciale stanno svolgendo da giorni, e con grande impegno, pattugliamenti serrati in molti comuni dell’Agro Nocerino Sarnese come nel Vallo di Diano.

In supporto alle Forze dell’Ordine, verificano i motivi degli spostamenti che sono possibili solo se prescritti dalla normativa. A tale scopo voglio ricordare a tutti i cittadini di munirsi di opportuna autocertificazione da esibire ai controlli per giustificare la propria circolazione.

Per fortuna, comunque, sono molti i cittadini nelle nostre comunità che stanno rispettando, in maniera scrupolosa e con grande senso di responsabilità, le restrizioni imposte per contrastare la diffusione del Covid-19. Continuiamo così, tutti insieme ce la faremo, e più siamo attenti oggi e prima finirà questo momento.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here