"Ad Maiori": sabato Cerimonia di chiusura all'Arena del Porto.

0
94

OLYMPUS DIGITAL CAMERAGiunta ormai quasi alla conclusione la rassegna nazionale di TeatrEducazione “AdMaiori”, (II edizione), ha registrato un notevole successo di partecipazioni e di pubblico. Infatti la    manifestazione ha visto coinvolte scuole provenienti da tutto il territorio italiano  con progetti teatrali da scambiare e raccontare in giornate frenetiche con i ragazzi protagonisti. La Kermesse sarà chiusa da un incontro, sabato 18 maggio ore 16.00 al Convento di S. Francesco, con l’attore Manuel Frattini, uno dei testimonial della rassegna,  e alle 17.00, nell’arena del porto turistico di Maiori, si terrà la cerimonia di premiazione.

La Rassegna ha proposto circa 30 spettacoli in 9 giorni e ha rappresentato quindi una grande occasione per fare promozione culturale e per educare ed avvicinare al fascino delle arti anche le classi sociali meno abbienti. Si sono avvicendate sul palcoscenico e altre lo faranno fino a sabato prossimo, scuole provenienti da Ragusa, Domodossola, Caserta, Napoli, Ruvo di Puglia, Sorrento, Campagna, Minervino Murge, Marano sul Panaro, Follo, Marigliano, Positano, Scala, Cotignola, Barletta, Polla, Empoli, Urbino. Continueranno le rappresentazioni per l’intera giornata del 17 maggio: “Due barche” (ore 9.30) dell’Istituto superiore “Ferraris Brunelleschi” di Empoli, Cirko (ore 11.45) del centro socio educativo “Francesca” di Urbino, “Un cuore di ghiaccio nel regno di Nilde” (ore 16.00) a cura dell’associazione “La torre del drago” di Bitritto (BA), “’O scartellato do’ duomo” della scuola secondaria “Dante Alighieri” di Marigliano (NA) e a chiudere un momento conviviale con il Party AdMaiori. La giornata conclusiva del 18 maggio prevede una prima rappresentazione alle 10.00, sempre all’auditorium L’incontro, della scuola secondaria “Salvo D’Acquisto” di Follo (SP), “Incontro a…”; a seguire “Iteretiter…” ore (11.00) dell’associazione “Quelli che il teatro” di Follo  e ”Così è se vi pare” (ore 12.00) dell’associazione “Tutti insieme con gioia” di Marano sul Panaro (MO).

La prima edizione svoltasi a Maggio 2012 ha registrato la partecipazione di 22 spettacoli teatrali allestiti da Istituti scolastici  e da laboratori provenienti da tutta Italia per un totale di presenze di circa 2200 persone. Sette giorni di rappresentazioni sceniche, laboratori di improvvisazione teatrale guidata, incontri, confronti, visite guidate e conoscenza del territorio.

frattini1La mission di questa iniziativa, voluta da Costantino Amatruda e da Mario Maglio, è quella di favorire  lo sviluppo delle potenzialità espressive e creative dell’individuo, permettendogli di entrare in contatto con quelle “parti di sé” che, per inibizioni personali, sociali o culturali, spesso vengono fatte tacere e che possono, invece, essere riscoperte come importanti risorse. Inoltre il  lavoro teatrale stimola la socializzazione ed la capacità di lavorare insieme, attraverso la progettazione di un obiettivo comune, quale può, appunto, essere la messa in scena di uno spettacolo.

Una delle prerogative del TeatrEducazione è la valorizzazione del lavoro collettivo, per questo anche la scelta del testo da portare in scena diviene un obiettivo da raggiungere “insieme”, come conclusione di un lavoro collettivo. Le attività laboratoriali incoraggiano sia l’individuo che il gruppo: il lavoro è volto da un lato a favorire l’emergere dell’identità personale del bambino o ragazzo e a rafforzarne la sicurezza, attraverso la sua valorizzazione, promovendo le qualità positive che possiede e, quindi, aiutandolo a conoscersi, dall’altro valorizza il lavoro di gruppo come momento di confronto che stimola i ragazzi a tenere conto dei pareri altrui, facilitando uno spostamento da sé e dalle proprie posizioni.

Nunzia-Schiano-di-PorticiLa prima edizione ha visto la consegna del premio AdMaiori all’attore testimonial Gaetano Amato, mentre nell’edizione di quest’anno riceveranno il premio Manuel Frattini, attore, ballerino e cantante che  ha trovato nel genere del Musical il canale d’espressione più congeniale, e Nunzia Schiano, attrice di grande versatilità che spazia da interpretazioni comiche ad interpretazioni di intensa drammaticità, sia teatrali che cinematografiche. Nota al grande pubblico soprattutto per aver interpretato il ruolo della mamma di Mattia Volpe in Benvenuti al Sud e Benvenuti al Nord.

La realizzazione dell’evento è resa possibile grazie al contributo e alla collaborazione del Comune di Maiori, della scuola media Luigi Staibano di Maiori e delll’associazione nazionale AGITA, impegnata per il teatro nelle scuole e nel sociale. La manifestazione ha il patrocinio di Agiscuola, del MIUR Campania e dall’Unione Italiana Libero Teatro.

LASCIA UN COMMENTO