Accordo Quadro tra Università di Salerno e Comune di Centola: studio di un nuovo modello di offerta turistica.

0
48

Si è tenuto sabato 25 gennaio, presso il COMUNE DI CENTOLA (SA), l’incontro tra una delegazione DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SALERNO ed una del Comune cilentano, con l’obiettivo di avviare una piattaforma di collaborazione programmatica per la progettazione, implementazione e valutazione di un sistema di offerta turistica integrata nel territorio di Centola-Palinuro.

L’ACCORDO, costantemente sottoposto ad operazioni di revisione al fine di garantirne l’efficienza, prevede un orizzonte temporale di tre anni. Nel primo anno sarà predominante un’attività di ricerca che possa consentire UN’ANALISI SWOT, per la definizione dei punti di forza, dei punti di debolezza, delle opportunità e delle minacce, in cui sarà valutato lo scenario di riferimento. Di seguito, si provvederà alla progettazione di un’offerta turistica integrata a cui seguirà l’erogazione di un percorso formativo di primo livello in tema di economia e management del turismo.

Nel secondo anno, invece, sarà erogato un percorso formativo di secondo livello, della durata di circa 200 ore, destinato alla formazione ed all’addestramento degli operatori pubblici e privati in tema di promozione del territorio ed accoglienza del cliente.

Nel terzo anno si procederà all’erogazione di un percorso formativo di terzo livello, di circa 100 ore, a cui farà seguito un’ulteriore attività di ricerca che possa monitorare l’evoluzione del sistema di offerta turistica integrata.

Il suddetto ACCORDO QUADRO è stato siglato ieri pomeriggio, alle ore 16.00, nel corso di una seduta straordinaria del Consiglio Comunale di Centola, in presenza del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Salerno, PROF. AURELIO TOMMASETTI, e del Sindaco DOTT. CARMELO STANZIOLA.

Dopo la firma dell’accordo, il RETTORE TOMMASETTI HA DICHIARATO: “L’accordo di programma siglato con il Comune di Centola è per il nostro Ateneo un importante momento di innovazione del rapporto tra università e territorio. A pochi giorni dal convegno sulla “Terra dei Fuochi”, nella sede di Strasburgo del Parlamento Europeo, in cui il Presidente Caldoro ha annunciato l’intenzione di voler collaborare con l’Università di Salerno per definire soluzione all’emergenza rifiuti, oggi inauguriamo una nuova tipologia relazionale con le nostre comunità di riferimento.

Dunque, la ricerca scientifica, i saperi, l’innovazione non solo per la soluzione delle emergenze, ma anche al servizio dei soggetti interessati alla promozione delle eccellenze. Con l’accordo, l’Ateneo affiancherà il Comune di Centola e gli operatori territoriali, pubblici e privati, per lo sviluppo e l’implementazione di nuovi modelli di offerta turistica. Cultura, natura, enogastronomia sono i driver delle nostre traiettorie di collaborazione e sinergie”.

Qui sotto, le videointerviste realizzate dall’Ufficio Stampa dell’Università al Sindaco di Centola Stanziola ed al Magnifico Rettore Tommasetti.

https://docs.google.com/file/d/0BzXsSiVdqqOGSjQ3RWVDTUFKcGc/edit?pli=1

https://docs.google.com/file/d/0BzXsSiVdqqOGY0ZiR0pLUnVLbGs/edit?pli=1

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO