Ab origine, Ellen G espone ad Angri dal 3 dicembre.

0
94
view.phpAb Origine «dall’origine» [Der. del lat. origo-inis, da oriri “alzarsi, nascere, provenire”]. Il principio, la prima manifestazione di qualcosa, la cosa o il luogo dalla quale o da dove qualcosa inizia. Bisogna risalire alle origini, all’arte primitiva e tribale per ritrovare una forma, una figura viva, una rinascita interiore. La donna, la maternità, la famiglia, la nascita e la rinascita sono, infatti, prerogativa di una ricerca che va aldilà del puro atto formale.
La duttilità della terracotta, modellata a mano e dipinta in monocromo ad ingobbio, contraddistingue la ricerca artistica di Ellen G. Il suo lavoro è plasmato da un segno vivo, che assume valenza crittografica, una plastica affidata ad un disegno mentale e ad un’immaginazione topografica, di luoghi, di solchi, tracciati con maggiore corsività ed arricchiti da elementi simbolici, ordinati entro una struttura architettonica, che rimanda al paesaggio urbano, a quello interiore o metafisico.
Un percorso, che si propone come attraversamento di confronto con la materia, quella che Ellen G. attinge al fertile patrimonio del genius loci, confrontandosi con la vitalità culturale delle sue origini familiari. Recentemente struttura le sue opere con forme derivate da un retaggio antropologico ed arricchite da frammenti onirici ed elementi allegorici, come per i Retablos, che richiamano l’arte commemorativa dei “retablos” messicani (edicole sacre destinate alla devozione domestica). In queste ultime opere Ellen G. riunisce le sue due materie d’elezione: la ceramica e la carta, animando gli spazi delle sue stanze d’argilla con suggestioni desunte dal mondo immaginifico dell’arte visiva.
Luisa D’Auria

Ellen G.
Ellen G. è architetto, conservatore di beni culturali e storica dell’arte, insegna e svolge attività di ricerca collaborando con diverse riviste scientifiche. Come artista ha individuato come propri media d’elezione la scultura ceramica ed il papier collé. Tra le ultime mostre personali: nel 2015 “Opere Controvento” da Controvento a Faenza, nel 2014 “A Utopia” al MARCON (Museo ARte CONtemporanea) di Cerreto Sannita (BN), “A parète” al Vinile di Salerno e “Arcane primavere all’Archeobar” di Napoli, nel 2013 “Il giardino segreto” a Palazzo Genovese a Salerno, nel 2012 “Not conventional links” al Palazzo delle Esposizioni di Roma (Librerie Arion), “Dejà-vu” alla Galleria Campioli di Monterotondo (Roma) e “Legami non convenzionali” al PAN di Napoli e a Palazzo Orsini di Toffia (RI). Sue opere sono esposte in spazi pubblici, collezioni private e musei, tra cui MARCON di Cerreto Sannita (BN), Museo della Ceramica di Grottaglie (TA), Museo Epicentro di Gala di Barcellona (ME), Museo d’Arte Ceramica di Ascoli Piceno, Museo Vanni Scheiwiller di Castronuovo di Sant’Andrea (PZ), Collezione d’Arte Contemporanea di Stella Cilento (SA), Raccolta Omeoart Boiron di Segrate (MI), Museo del Presepe di Rivisondoli (AQ).

AB ORIGINE – Sculture di Ellen G. e Diana D’Ambrosio
3 dicembre 2015 – 8 gennaio 2016 tutti i giorni dalle 17:00 alle 20:00

INAUGURAZIONE: GIOVEDI 3 DICEMBRE 2015 ore 18,00

Pagea Arte Contemporanea
Via Concilio 99 84012 Angri (SA)

LASCIA UN COMMENTO