UnisaOrienta, il racconto della terza giornata con il PG di Salerno Primicerio.

0
290

Non vi parlo da magistrato o da procuratore ma da ex studente di questa università. Un ateneo che è cambiato e si è evoluto nel tempo, per la sua organizzazione, l’architettura degli spazi e per i servizi. Da ex studente, iscritto alla facoltà di giurisprudenza e, per questo, esempio di un percorso di studio e sacrificio, vi invito oggi a pensare alla scelta universitaria come ad una scelta da compiere in libertà e consapevolezza“. Con queste parole il Procuratore generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Salerno, Leonida Primicerio, testimonial della terza giornata di UnisaOrienta, ha inteso salutare i nuovi 1500 studenti oggi ospiti dell’evento di orientamento dell’Ateneo,

Napoli, Salerno, Avellino, Benevento: queste le province di provenienza degli Istituti scolastici presenti in questo open-day di UnisaOrienta 2020.

“Oggi è un giorno in cui dovete riflettere sul vostro futuro – ha continuato il Procuratore Primicerio – Parlate con noi, con i docenti, guardatevi intorno e formulate il vostro giudizio. L’Università la dovete intendere come la casa del vostro futuro.  Senza speranze e senza sogni non si può vivere e qualsiasi attività che andrete a svolgere deve essere messa in comune con la crescita della comunità. Il futuro di tutti noi è nelle vostre mani”.  Ha concluso così il suo intervento il Procuratore Primicerio nella sessione plenaria che come sempre apre le giornate di UnisaOrienta al campus di Fisciano,

In apertura della stessa l’intervento di Giovanni Sciancalepore, Delegato del Rettore ai Dottorati e alle Scuole di specializzazione per l’area umanistica, ha sottolineato: “Unisorienta si è aperta con la testimonianza di Benedetta Pilato. Lei è una rivelazione del nuoto italiano, il suo valore simbolico è nella metafora della vita dello sport: si allena, s’impegna, cade, inciampa, si rialza ed ha la forza di andare avanti. In lei ritroviamo l’essenza della resilienza. Questo è l’atteggiamento giusto per affrontare al meglio l’Università”.

A seguire Virgilio D’Antonio, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione: “Vi accogliamo che siete giovanissimi e andate via come persone pronte ad entrare nel mondo del lavoro. Il Dipartimento di Comunicazione offre agli studenti gli strumenti utili per interpretare la complessità del contemporaneo: vi aiutiamo a capire quello che c’è dietro il mondo di internet, delle tecnologie, della digitalizzazione, ad interpretarlo e a comunicarlo nel modo giusto. Scienze politiche, dall’altro lato, è un percorso di studi che vi  aiuta a comprendere l’attuale scenario internazionale, le relazioni e le opportunità. Fate la vostra scelta pensando a chi vorreste essere domani come persone a tutto tondo”.

Subito dopo il Direttore del Dipartimento di Studi Politici e Sociali Gennaro Iorio ha presentato il Dipartimento che presiede con queste parole:“Il nostro è un dipartimento fondato sulle scienze sociali che cercano di interpretare il grande cambiamento che stiamo vivendo, offrendo strumenti professionalizzanti. Da quando siete nati sono accaduti fatti inediti ed epocali. Ebbene, rispetto a queste circostanze, i nostri corsi forniscono le chiavi di lettura necessarie per intervenire in queste che sono realtà nuove. In questa giornata riceverete tanti stimoli, vi presenteremo tutte le possibili scelte. Tuttavia per decidere sono necessari due ingredienti: il primo è la passione, quella che vi fa bruciare; l’altro è la capacità di farla durare nel tempo”.

A partecipare al saluto di benvenuto anche il Presidente del Consiglio degli Studenti Jacopo Restaino: “All’inizio del mio percorso, prima di scegliere questa università ne ho visitato anche altre. Non credevo che in Campania potesse esserci una realtà così innovativa ed oggi sono orgoglioso di farne parte. Il Consiglio degli Studenti conta sull’apporto di 30 studenti. Questo per farvi capire che la dimensione dello studente è centrale in questo Ateneo ed è soggetto attivo per la vita di questa Università”

L’edizione 2020 di UnisaOrienta, arricchita dall’allestimento presso il campus di Fisciano della mostra “Trash People” di Ha Schult, l’artista tedesco che ha realizzato installazioni antropomorfe con i rifiuti urbani, continuerà domani (giovedì 6 febbraio) con testimonial di giornata Umberto Guidoni, il primo astronauta europeo a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Nella stessa giornata si terrà anche una sessione pomeridiana, con inizio alle ore 14.30 sempre in Aula Magna di Ateneo, dedicata alla presentazione dell’esperienza di uno Spin-off Unisa finalista alla competizione StartCup Campania 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here