UniSaOrienta al giro di boa, si chiude la prima settimana.

0
340

Taglia il traguardo della prima settimana,”UnisaOrienta 2020″, l’evento di orientamento di Ateneo che ha preso il via lo scorso lunedì 3 febbraio. Oltre 7000 gli studenti che hanno raggiunto il campus di Fisciano nelle prime cinque giornate della manifestazione, per conoscere più da vicino spazi, strutture, offerta formativa e opportunità disponibili all’Università di Salerno per gli iscritti e le future matricole. Obiettivo dell’evento, giunto alla sua 16esima edizione e promosso ogni anno dal Centro CAOT, è quello di accompagnare i futuri studenti universitari verso una scelta consapevole e motivata del percorso di studio che li attende.

Anche questa mattina ad accoglierli in Aula Magna di Ateneo è stata la professoressa Rosalba Normando, delegata UnisaOrienta 2020, che ha illustrato il programma di attività e seminari proposto ai ragazzi nel corso della loro giornata in Ateneo. 

A portare il saluto del Rettore la professoressa Ornella Malandrino, delegata all’Orientamento: «Siete il futuro che ci apre la mente – ha detto ai ragazzi -. Il mito di andare a studiare lontano appartiene al passato. Cercate di capire le prospettive che il nostro Ateneo, attraverso la propria offerta formativa, può darvi. Le opportunità sono davvero tante, compresa la possibilità di seguire corsi interamente in lingua inglese o di frequentare singoli insegnamenti in lingua. Quello che vi consiglio è di coniugare tutto con i vostri obiettivi di vita».

E a proposito di opportunità di studio, è stata la professoressa Loredana Caso, direttore del Dipartimento di Matematica, a presentare oggi un altro dei filoni dell’offerta formativa dell’Ateneo: «Unisa dà grandi opportunità non solo dal punto di vista formativo ma anche per l’ingresso nel mondo del lavoro. In tal senso un laureato in Matematica potrà inserirsi ovunque, perché ha quelle capacità di “problem solving” che rappresentano risorse preziose in tutti i settori della società». 

Ospite d’eccezione della quinta giornata di orientamento l’attore Filippo Nigro: “Sono contento di vedere qui, all’Università di Salerno, un bellissimo campus americano. Se dovete provare a fare qualcosa, fatela fino in fondo, con determinazione, con convinzione, con coraggio. Siete in una Università non solo prestigiosa ma incredibilmente bella, dunque se siete qui vuol dire che avete già un vostro pensiero. La cultura è davvero il lavoro della vostra vita”.

L’edizione 2020 di UnisaOrienta, arricchita dall’allestimento presso il campus di Fisciano della mostra “Trash People” di Ha Schult, chiude così la prima settimana di attività e riprenderà lunedì 10 febbraio, quando gli studenti incontreranno il compositore eco-acustico David Monacchi, docente presso il Conservatorio “G.Rossini” di Pesaro e noto per le sue ricerche sul mondo sonoro naturale

Martedì 11 toccherà a Marco Onnembo, responsabile della Cassa Depositi e Prestiti, mentre mercoledì 12 febbraio sarà la volta dell’attrice, scrittrice e conduttrice tv Chiara Francini. Doppio appuntamento per giovedì 13 febbraio: al mattino con Iside Russo, Presidente della Corte d’Appello di Salerno, nel pomeriggio con l’esperienza di una Startup Unisa. Venerdì 14 l’ultima giornata dell’evento vedrà nel ruolo di testimonial Manuela Di Centa, olimpionica pluridecorata nello sci di fondo e ora membro della Giunta esecutiva del Coni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here