Presentazione in anteprima del Festival Salerno Letteratura 2018 con i poeti italoamericani.

0
162

Lunedì 28 maggio 2018 alle ore 15.00 presso la Biblioteca di Lingue (edificio D3, III piano Dipartimento di Studi Umanistici), Rosa Maria Grillo, direttrice Dipartimento di Studi Umanistici, e Francesco Durante, direttore del festival Salerno Letteratura presentano “BACK HOME, POETI DALL’ITALOAMERICA”, incontro con i poeti e scrittori Peter CovinoAnnie LanzillottoJennifer Romanello e Stanislao G. Pugliese. L’evento è realizzato in collaborazione con Napoli Città Libro.

Alle ore 16.30 il rettore Aurelio Tommasetti e Francesco Durante, presenteranno in anteprima l’edizione 2018 del festival, in programma dal 16 al 24 giugno nel centro storico salernitano.

Seguiranno gli interventi di:

PETER COVINO, docente alla Rhode Island University, è nato a Sturno in provincia di Avellino ma si è trasferito in America fin da bambino. È fra i più acclamati poeti delle ultime generazioni e autore di varie raccolte. Tra i riconoscimenti ottenuti, il PEN American/Osterweil Award for emerging poets e il Frank O’Hara Poetry Prize.

ANNIE LANZILLOTTO è cantautrice, poetessa e performer; viene dal Bronx, è molto attiva nel sostegno dei diritti LGBTQ, e nei suoi testi parla molto della propria radice italiana. Ha inciso dischi, pubblicato varie raccolte poetiche ed è autrice del molto acclamato L is for Lion: An Italian Bronx Butch Freedom Memoir.

JENNIFER ROMANELLO,nata in Calabria ed emigrata negli USA quando aveva quattro anni, ha appena vinto il premio di poesia Città di Messina. Lavora nel mondo dell’editoria libraria americana, e tra gli autori che ha seguito figurano Nicholas Sparks, Nelson DeMille, David Baldacci, Jennifer Weiner e Cassandra Clare. Insegna alla Hofstra University.

STANISLAO G. PUGLIESE, professore a Hofstra University, oltre che di numerose monografie su Carlo Levi, i fratelli Rosselli e altri temi, è autore anche di Bitter Spring, biografia di Ignazio Silone pubblicata dal prestigioso editore di New York Farrar, Straus and Giroux; ed è curatore, con William J. Connell, della Routledge History of Italian Americans, di prossima pubblicazione anche in Italia.

 

LASCIA UN COMMENTO