IV Conferenza internazionale del Centro Mediterranean Knowledge a UniSa

0
46

17th International Conference of INTI
4th International Conference of ICSR Mediterranean Knowledge

Collective Intelligence and Innovative Territories. Transitions, Cultural Changes and Inequalities
23-24 Ottobre 2018, Università di Salerno

La Conferenza Collective Intelligence and Innovative Territories. Transitions, Cultural Changes and  Inequalities, organizzata congiuntamente da tre Network Internazionali (CcISuD, INTI e ICSR-MK), intende raccogliere contributi che affrontino dal punto di vista delle diverse scienze umane e sociali le più importanti questioni inerenti l’intelligenza collettiva.

L’intelligenza collettiva è il fulcro attorno al quale lavoriamo dal 2002 come parte di una riflessione che, pur nelle sue varie articolazioni e approcci disciplinari, è convinta che riuscirà a produrre la condivisione di ruoli, strategie e progetti.

La valorizzazione delle risorse territoriali rientra in una nuova configurazione che comprende la parte sana della tradizione culturale di una comunità, che nel suo insieme costituisce il capitale sociale. Il territorio, in questo senso, non è più considerato solo dal punto di vista economico, come accadeva nella società industriale, cioè come ambiente nel quale operare lo sfruttamento delle risorse materiali, senza eccessiva preoccupazione sia per il depauperamento territoriale che ne seguiva sia per la destinazione distributiva molto favorevole ai pochi.

Il ruolo dell’intelligenza collettiva deve oggi permettere l’individuazione di percorsi che conducono alla realizzazione di obiettivi condivisi dalla comunità e congruenti con le politiche ambientali. Nello stesso tempo, la sostenibilità di un modello di sviluppo si misura attraverso un’osservazione mirata alla definizione delle pluralità, possibilità e pluridimensionalità di investimento delle risorse, valorizzando e in molti casi privilegiando le componenti storico-culturali. In questo senso, il territorio, fa appello al contesto nel quale le risorse culturali, umane e storiche, che costituiscono il patrimonio immateriale, assumono una maggiore rilevanza.

L’iniziativa, che vede il Patrocinio della Camera dei Deputati, la Regione Campania e di molti altri enti territoriali e di ricerca, si presenta di grande valenza scientifica e di rilievo internazionale per la partecipazione di colleghi provenienti da Paesi stranieri e molte altre realtà universitarie e non dell’Italia.

La relazione introduttiva “Il ruolo degli attori territoriali per uno sviluppo sostenibile nella società dei flussi” di Aldo Bonomi – sociologo impegnato nella declinazione dei concetti relativi allo sviluppo – aprirà la Conferenza che proseguirà i lavori nelle sessioni parallele che affronteranno le diverse tematiche connesse con lo sviluppo sociale e umano.

Per maggiori informazioni consultare la pagina web:

https://salerno2018.sciencesconf.org/

LASCIA UN COMMENTO