Nel solco di San Matteo, il ruolo del Commercialista nel sociale, torna la due giorni organizzata dall’ODCEC Salerno.

0
210

Dopo l’ottimo riscontro registrato nella prima edizione, per il secondo anno consecutivo l’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno, in collaborazione con l’ODCEC di Perugia, propone in occasione dei festeggiamenti religiosi del Santo patrono della città di Salerno e della professione l’evento congressuale “Nel solco di San Matteo, il ruolo del Commercialista nel sociale”, una due giorni di condivisione e confronto sui valori fondanti della categoria e sulla percezione e il riconoscimento del ruolo svolto per lo sviluppo socio-economico del territorio.

L’iniziativa, che si divide tra lavori scientifici e giornata conviviale, è in programma il 20 e 21 settembre prossimi a Salerno e coinvolgerà un cospicuo numero di professionisti da tutta Italia, delegazioni e rappresentanti del Consiglio Nazionale e di diversi altri Ordini Territoriali.

Obiettivo dei lavori scientifici, con la Tavola Rotonda dal titolo “Il Sovraindebitamento: Aspetti sociali ed economici” in programma venerdì 20 settembre a partire dalle ore 9.30 presso il Salone degli Stemmi della Curia Arcivescovile di Salerno, è far emergere lo spirito di servizio che contraddistingue l’operato quotidiano del commercialista, la cui figura riveste sempre più un ruolo centrale per risolvere le problematiche dei soggetti non fallibili e delle imprese in forte difficoltà attraverso le procedure della Crisi da Sovra-indebitamento, anche alla luce della riforma della crisi d’impresa e dell’insolvenza. Il panel, che vedrà i professionisti impegnati per l’intera giornata, offrirà un’opportunità di confronto tra i partecipanti per poter potenziare, attraverso un percorso tecnico-scientifico, gli strumenti a tutela dei soggetti non fallibili, con finalità e presupposti della tutela del consumatore nel contesto della disciplina del sovra-indebitamento, per una “riabilitazione” nel sociale di chi è in difficoltà: dal singolo consumatore che ha contratto debiti estranei all’attività professionale e/o imprenditoriale all’imprenditore commerciale, fino alle imprese con un attivo patrimoniale inferiore ai 300mila euro, ricavi lordi inferiori ai 200mila e debiti entro i 500mila euro.

La Tavola Rotonda, che si distingue per l’elevato spessore dei relatori e la qualificata scelta del tema, giungerà al clou della lunga settimana con cui i commercialisti di Salerno, da sempre profondamente legati alle celebrazioni per il Santo patrono nel senso più autentico, entreranno nel vivo dei festeggiamenti patronali. Lunedì 16 settembre, alle ore 19, ci sarà la celebrazione in Duomo per i rappresentanti della categoria professionale, mentre mercoledì 18 alle ore 17.30 è in programma la visita del braccio di San Matteo alla sede dell’Ordine in via Roma.

“Professione e sacralità si intrecceranno in diversi momenti – spiega il presidente dell’ODCEC Salerno Salvatore Giordano – nel solco di una tradizione dei commercialisti salernitani che abbiamo ripreso con grandissimo slancio. Dopo la solenne messa in Duomo e il passaggio della reliquia del braccio di San Matteo presso la nostra sede, saremo impegnati con il nostro evento pensato per rimarcare la centralità della nostra categoria e il suo costante impegno nella tutela della fede pubblica e nel rispetto degli interessi della collettività. L’adesione entusiasta di colleghi da tutta Italia nonché di una prestigiosa rappresentativa del Consiglio Nazionale – conclude il presidente Giordano – attestano anche quest’anno la qualità e l’intuizione vincente dell’appuntamento” .

Maggiori dettagli sono disponibili sul portale www.commercialistisalerno.it.

LASCIA UN COMMENTO