Le professioni che cambiano: Gazzetta Di Salerno intervista il Dott. Prof. Vincenzo Pagliara.

0
278

Continua il viaggio di “Gazzetta” nel mondo delle professioni, e per questa tappa “Gazzetta” incontra un professionista stimato ed innovatore, ma anche una persona molto attiva anche in campi lontani da quello medico.

Il protagonista di questo appuntamento con le professioni che cambiano è il  Dott. Prof. Vincenzo Pagliara, medico chirurgo specializzato in oculistica, che esercita a Salerno, con studio in Corso Vittorio Emanuele.

“Mi sono laureato in Medicina e Chirurgia con 110 e lode nel 1982 all’Università di Napoli”, spiega il Prof. Pagliara,  “ed ho iniziato ad esercitare dopo i 4 anni di specializzazione in oculistica, quindi esercito da quasi 30 anni. Dopo essere stato responsabile di branca oculistica dell’ASP di Potenza da due anni circa la mia attività principale è quella di esercitare la libera professione qui a Salerno, con studi anche a Baronissi ed a Potenza.

Mi occupo prevalentemente di oftalmologia pediatrica, quindi di patologie come la miopia e l’ambliopia, detta anche occhio pigro. Nel mio studio applico anche tecniche chirurgiche innovative come la chirurgia mediante l’applicazione del laser di ultima generazione per la cura delle patologie rifrattive come ad esempio la miopia, arrivando ad eliminare l’uso degli occhiali anche per diottrie elevate come 6-8 gradi,  ed inoltre propongo applicazioni di biolifting per inestetismi perioculari, come possono essere le borse sotto gli occhi o le zampe di gallina. Si tratta di interventi non chirurgici, quindi non invasivi, e che possono essere efficaci in poche sedute.

Il prossimo 1 aprile ci sarà un Open Day dedicato alle tecniche di BioLifting proprio nel mio studio in Corso Vittorio Emanuele, dove chi prenderà parte a questo evento, previa prenotazione, potrà sottoporsi ad una visita gratuita ed ad un primo trattamento. Credo che per un professionista, specialmente per chi esercita la libera professione, essere aggiornati sia fondamentale, perchè se ci si mette sul mercato si deve offrire un servizio di qualità. Io ho sempre cercato di tenermi costantemente aggiornato sul piano tecnologico perchè la tecnologia è un grande aiuto, ma come amo dire, il software più complesso che esista è la mente umana, le macchine ci presentano degli output, ma ci vuole anche chi questi output sappia leggerli ed interpretarli, ed in base a ciò scegliere la soluzione più adatta.”

Un altro importante ambito che vede il Dott. Prof. Pagliara molto attivo è quello della prevenzione del glaucoma, proprio quella appena trascorsa è stata la Settimana Mondiale del Glaucoma: “Il glaucoma è chiamato anche il ladro silenzioso della vista perchè purtroppo nella maggioranza dei casi si presenta in via asintomatica, e se non curato in tempo può causare danni irreversibili al nervo ottico. Per questo motivo l’unica strada per vincere questa malattia è la diagnosi precoce, effettuare il test glaucoma è utile, specie se si è in presenza di fattori di rischio come familiarità, elevata pressione intraoculare, diabete, ipertensione arteriosa, miopia. E’ perciò fondamentale l’attività informativa funzionale alla prevenzione, io stesso collaboro e scrivo articoli (sono anche giornalista) su riviste a scopo divulgativo perchè l’informazione è fondamentale.”

Il Dott. Prof. Pagliara aderisce anche a circuiti come Wellcome To Salerno, che consentono sconti, agevolazioni e raccolte punti a chi è titolare della Salerno Wellcome Card: “Accolgo con favore iniziative del genere, perchè il momento che stiamo vivendo non è facile e quella che ne esce più penalizzata è la classe media, tante volte i genitori accompagnano i figli e rinunciano a farsi visitare pur avendone bisogno anche loro, e non è giusto autopenalizzarsi in questo modo. Per questo motivo aderisco a queste iniziative, se la family card può essere un incentivo alla prevenzione, credo sia una politica sociale ben fatta, la vista è un bene primario, la prevenzione è fondamentale per combattere le patologie oftalmologiche ed il medico oculista deve quindi essere alla portata di tutti.”

1464134_10152348961923982_786544902_nNon da ultimo, il Dott. Prof. Pagliara è molto attivo anche sul piano sociale ed artistico: “Ho fondato l’Associazione Medici Artisti, ed insieme ad i miei amici, medici ed artisti come me, organizzo serate musicali dove innanzitutto ci divertiamo, e poi possiamo fare qualcosa di utile sul piano della solidarietà e della beneficenza. Proprio venerdì 21 ci sarà una di queste serate al Distinti Sapori, in Via Fondaco Porta Di Mare. La mia più grande passione, che coltivo fin da bambino, è quella della musica, un talento che ho ereditato da mio padre, che quando ero bambino mi diceva ‘Studia che sei bravo, ma non dimenticare di coltivare il talento musicale perchè saper cantare e suonare riunisce gli amici, fa bene.’ Ho da poco pubblicato un album di canzoni, scritte da me, intitolato ‘Lenti per sognare’, con evidente riferimento anche alla mia professione di medico oculista, che è reperibile nei negozi di dischi qui a Salerno come Disclan o la Feltrinelli, ma anche disponibile in download digitale su i-Tunes. Nella serata di venerdì proporrò anche i 7 brani inediti dell’album.

 

 

Per info e contatti: Prof. Dott. Vincenzo Pagliara, Corso Vittorio Emanuele 58, Salerno. Tel. 089220310

 

PIETRO PIZZOLLA

1 COMMENTO

  1. Complimenti Professore.Vi Auguro tutto il bene di questo mondo e tutto quello che desiderate.
    Sono una Donna e come Donna la mia professionalità di base di assitente sociale che previene e combatte le devianze comportamentali ha avuto un altro risvolto ,molto funzionale ma che non interessa a nessuno in particolar modo all’Uomo che ha preferito la via dell’occulto alla mia unità di misura programmata in modo fisso ed immutabile nel tempo che mette in contatto programmato baricentrico la professionalità familiare politica con quella tecnica presidenzialistica.Sono programmi genetici che risolvono i Problemi di Crisi Amministrativi Centrale perchè si insediano nel Centro Sistematico al posto del VUOTO.Sono stata occultata tramite la mano di una casa editrice che a mio avviso percepisce la liberazione della Donna come la morte dell’Uomo…..manipolatore e contagiato dalla mala l’aggiungo io.
    Buon Viaggio di successo,Fratello.

  2. Grazie delle belle parole, cara signora. Dal vostro commento, si percepisce la sofferenza per qualcosa che avete dovuto subire, in quanto Donna. Vi sono vicino e condivido il vostro disagio. Vi sento come una persona buona, sensibile, bisognosa di essere compresa, di comunicare la propria sofferenza, ma nel contempo combattiva, grazie alla propria forza interiore. Vi auguro ogni bene, di vincere la vostra battaglia, come meritate,, e vi abbraccio fraternamente. Buona Vita,Sorella..

LASCIA UN COMMENTO