Il governo del processo produttivo nella professione, convegno annuale Associazione Nazionale Commercialisti venerdì 12 al Duomo.

0
230

Venerdì 12 ottobre alle ore 15.00, presso la Sala San Tommaso, Atrio Cattedrale, presso il Duomo di Salerno, avrà luogo il convegno “Il governo del processo produttivo nella professione”. L’appuntamento è organizzato dall’Associazione Nazionale Commercialisti Salerno, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno, e vede il sostegno degli sponsor: Sistemi Salerno | Soluzioni software e servizi per studi professionali e imprese, Valloufficio Soluzioni e MCG Consulting – Formazione, Consulenza, Lavoro.

L’incontro, arrivato ormai alla sua VIII edizione, porrà l’attenzione sulla figura del dottore commercialista nel nuovo millennio proprio come spiegato dal Presidente dell’A.N.C. Salerno e organizzatore dell’evento, Matteo Cuomo.

 

«È d’obbligo notare come il contesto storico ed economico di ogni epoca vadano a influenzare la professione del commercialista variandone il core business e anche il ruolo occupato all’ interno della società stessa. Con lo scadere del novecento e l’inizio del nuovo secolo, infatti, è arrivato lo sviluppo dell’economia, attraverso il fenomeno della liberalizzazione dei mercati e della globalizzazione, dovuti principalmente al processo in atto della progressiva integrazione europea. L’ abbattimento delle barriere nazionali e la libertà di scambio hanno portato al formarsi di una domanda sempre più complessa e articolata e, di conseguenza, ciò ha portato ad aprire una nuova fase della storia della professione».

 

L’obiettivo del convegno nasce dalla volontà di creare un’occasione costruttiva al fine di affrontare e discutere sulla veloce evoluzione, non solo della società, ma anche e soprattutto della figura del commercialista ponendo l’accento sul progresso tecnologico che continua a guidare la crescita economica ed a scatenare un cambiamento dirompente, come la Società tra Professionisti (S.T.P.), introdotta e riconosciuta dal D.M. 8 febbraio 2013 n. 34, società che ha l’esercizio di una o più attività professionali come oggetto.

Nell’attuale visione futura dell’attività del dottore commercialista ne conviene necessario, quindi, essere in grado di interpretare e rispondere alle esigenze imposte dalla rivoluzione digitale che sta mutando, di anno in anno, il tradizionale modello di relazione tra imprese e mondo delle professioni.

 

«Da un lato le innovazioni sul versante fiscale nazionale, la riforma del diritto societario, della revisione e della certificazione di bilanci contribuiscono a mantenere la consulenza soprattutto fiscale come nocciolo tradizionale della professione, dall’altro, la nuova dimensione tradizionale del mercato apre nuovi spazi nell’impresa e nuovi settori di specializzazione come la normativa comunitaria, la contrattualistica, la pianificazione fiscale internazionale, gli scambi internazionali – aggiunge Cuomo -. Appare quindi necessario, nel contesto evolutivo in atto, accantonare la tradizionalità e seguire i passi veloci della società moderna e civile».

 

Ma non solo innovazione in ambito tecnico, ma anche per ciò che concerne il lato comportamentale del dottore commercialista 2.0. Uno dei temi affrontati nel convegno di venerdì, infatti, sarà quello della Soft Skills, ovvero competenze non specifiche che esaltano le caratteristiche della personalità, come le qualità e gli atteggiamenti individuali; ed ancora: le abilità sociali, comunicative e gestionali che sono complementari alle Hard Skills, capacità tecniche e di amministrazione relative a una professione.

 

Il convegno vedrà agli indirizzi di saluto il Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Salerno, Salvatore Giordano; il Presidente Associazione Nazionale Commercialisti, Marco Cuchel; il Presidente Associazione Nazionale Commercialisti Salerno Matteo Cuomo. Interverranno all’incontro: Orsola Narducci, formatore e coach sulla crescita personale e sui profili e le problematiche nascenti dal team working; Riccardo Patimo, commercialista – pubblicista, che affronterà il tema dal titolo “Le S.T.P.  e le due diligence: un modello organizzativo e uno strumento di autovalutazione”; Paola D’Angelo, commercialista – pubblicista, con “Il team di revisione e l’ausiliario del collegio sindacale”. A moderare l’incontro Oscar De Franciscis, commercialista O.D.C.E.C. Salerno.

 

Al termine del convegno, ore 19.00, nella serata dello stesso giorno, alle ore 20.40, l’Associazione Nazionale dei Commercialisti di Salerno, ha provveduto ad invitare tutti i partecipanti al Teatro delle Arti di Salerno per assistere gratuitamente ad uno spettacolo di cabaret. L’appuntamento serale, per l’ottavo anno consecutivo, è ormai diventato una piacevole tradizione il cui scopo è quello di favorire un momento di incontro tra i colleghi permettendo loro una maggiore familiarizzazione. Ad allietare la serata, quest’anno, sarà il comico Salvatore Gisonna e vedrà la partecipazione di Gennaro De Rosa. Gisonna è noto al grande pubblico grande alla sua partecipazione al programma comico di Rai 2 “Made In Sud” e vanta di un palmarès da grande professionista.  Fin dagli esordi, infatti, si è distinto per le sue capacità di coinvolgimento, di intrattenimento e per il suo umorismo, caratteristiche che lo hanno portato alla vittoria di diversi riconoscimenti importanti come il Premio Charlot. I suoi spettacoli sono sapientemente costruiti miscelando la risata alla riflessione; il tema centrale dei suoi lavori è l’attualità analizzata in tutti i suoi aspetti, dalla politica al pettegolezzo televisivo.

 

L’appuntamento serale, però, non sarà solo motivo di svago ed intrattenimento, ma rappresenterà anche un’occasione di sostegno importante dal punto di vista sociale. L’Associazione Commercialisti Salerno non dimentica, infatti, chi è meno fortunato e devolverà un contributo a favore delle attività di entrambe le mense dei poveri di Piazza San Francesco di Mario Conte e quella della zona orientale gestita dal parroco Don Ciro Torre. Anche quest’anno, infine, verranno consegnate quattro borse di studio a neodiplomati dell’Istituto d’Istruzione superiore “Raffaele Pucci”, di Nocera Inferiore, iscrittisi alla facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Salerno.

LASCIA UN COMMENTO