Fattura elettronica e privacy, martedì 9 al Saint Joseph Resort a cura dell’Ordine dei Commercialisti di Salerno.

0
405
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Anche il diritto tributario soccombe alla supremazia della privacy e sono tante le novità di cui commercialisti, Agenzia delle Entrate e contribuenti devono tener conto alla luce delle prime applicazioni dell’ormai famigerato GDPR, il Regolamento Privacy (Regolamento UE n. 2016/679) entrato in vigore il 25 maggio 2018 che ha introdotto nuove e più severe regole in tema di riservatezza, come l’obbligo di una valutazione dei rischi, al pari di ciò che avviene nell’antiriciclaggio.

Tra le più rilevanti e recentissime istruzioni a chiarimento giunte dal Garante sul tema, il divieto di fatturazione elettronica per le prestazioni sanitarie, al fine di non far circolare in un sistema online gli evidenti dati sensibili presenti in tal tipo di documento.  Un diktat che si pone in direzione esattamente opposta alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate che non sta tenendo conto di quanto espressamente ordinato dal Garante alla categoria professionale, propendendo al contrario ad una sempre maggiore estensione della e-fattura.

Per fare chiarezza tra le prime applicazioni e i recenti provvedimenti del Garante l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno ha organizzato per domani, martedì 9 aprile 2019 (ore 15,00 – 19,00), il Seminario “Privacy e Antiriciclaggio negli studi professionali. Instaurazione e gestione del rapporto con la clientela, procedure operative e gestione del rischio” presso il Saint Joseph Resort (in Via S. Allende, 66 a Salerno). Agli indirizzi di saluto del Presidente dell’ODCEC Salerno Salvatore Giordano, seguiranno gli interventi dei commercialisti Luciana Capo, specializzata in diritto alla protezione dati personali, Giuseppe Chianese, esperto di privacy, Alfonso Gargano esperto di antiriciclaggio, e i broker assicurativi Salvatore Esposito e Francesco D’Ettore (AON SpA). Consigliere dell’’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno delegato all’evento il Segretario Agostino Soave.

Il seminario ha l’obiettivo di fornire ai professionisti le informazioni di base e l’indicazione degli adempimenti necessari per la corretta identificazione della clientela e la conseguente gestione, tenuto conto della normativa sulla privacy e quella sull’antiriciclaggio e, soprattutto, dell’obbligo deontologico dei commercialisti a rispettare questa normativa non solo in riferimento ai propri clienti ma anche ai dati di terze persone contenuti in fatture e documenti contabili (si pensi a medici, cliniche, distributori di articoli sanitari nelle cui operazioni Iva indicano ovviamente i dati dei pazienti) che vanno altresì tutelati.

Dopo un veloce inquadramento giuridico – normativo, l’incontro proseguirà con un taglio “operativo” attraverso la condivisione di una procedura operativa che parte dalla fase della negoziazione della commessa e termina con la contrattualizzazione e il mandato. La procedura metterà in evidenza i rischi legati alla non corretta applicazione della normativa in una logica di risk management e i provvedimenti possibili nei confronti dei commercialisti, quali le sanzioni amministrative e penali e l’eventuale risarcimento danni all’interessato.  Oltre alla valutazione del rischio del trattamento e alla corretta tenuta del registro dei trattamenti, in ultimo saranno offerte possibili soluzioni organizzative.

La partecipazione al Seminario attribuisce n. 1 credito formativo in materia obbligatoria per ogni ora di presenza.

Maggiori dettagli su www.commercialistisalerno.org.

LASCIA UN COMMENTO