Danno alla persona, convegno al Grand Hotel Salerno.

0
81

Due giorni di studi giuridici sul “danno alla persona”, promosso dall’avvocato Vito Carabotta, titolare dell’omonimo studio legale di Battipaglia, con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, la Provincia di Salerno e l’Aci, Automobile Club d’Italia, in programma questo pomeriggio, venerdì 10 gennaio, e domani, sabato 11 gennaio, presso il Grand Hotel Salerno.

I professionisti del settore, gli esperti di medicina legale e i magistrati si confronteranno sulle novità legislative in tema di responsabilità sanitaria e di codice delle assicurazioni.

 

La prima sessione, prevista per venerdì tra le ore 16.30 e 19.30, si concentrerà sulla “responsabilità professionale del medico e la legge Balduzzi del 2012”.

 

Saluti:

Avv. Americo Montera, presidente Ordine degli avvocati di Salerno

Dott. Antonio Iannone, presidente della Provincia di Salerno

Avv. Michele Cuozzo,  assessore ai Trasporti Provincia di Salerno

Dott. Anna Maria Caso, delegato provinciale Aci Salerno

 

Relazioni:

Carmine Olivieri, Sostituto Procuratore della Repubblica, Tribunale di Salerno

Gian Carlo Soave, Foro di Genova

Mario Tavani, Direttore Scuole di Specializzazione di Medicina Legale e Medicina del Lavoro

Filippo Martini, Scuola di specializzazione Medicina Legale di Milano

Giorgio Gallone, presidente Le Assicurazioni di Roma,

Antonello Crisci, Medicina Legale – Università Federico II, Napoli

Relazione di sintesi:

Giovan Battista Petti, magistrato – Terza Sezione Suprema Corte di Cassazione

La seconda sessione, prevista per sabato mattina con inizio alle ore 9.30, tratterà “l’impatto del nuovo art. 139 Codice delle Assicurazioni nella RcA ed i vari sistemi risarcitori”, ovvero sulle problematiche relative al provvedimento del governo dello scorso 23 dicembre 2013 che impedisce il risarcimento del danno.

“Nel 2006 è stata totalmente riformata la responsabilità civile – spiega l’avvocato Vito Carabotta – Si tratta di una riforma epocale, che ha generato numerosi problemi interpretativi. Nella prima parte della giornata di studi ci concentreremo sulla legge Balduzzi che ha introdotto nel 2012 la responsabilità professionale del medico, che ha inciso enormemente sulle pratiche. Oggi è necessario che ci sia la lesione strumentale provata: la mancata prova prevede la non risarcizione del danno, riducendo la prescrizione da due anni a 90 giorni. Nella seconda parte del convegno, abbiamo deciso di analizzare un provvedimento nuovissimo, emanato dal governo poco prima di Natale e che merita un’attenta riflessione sulla valutazione medico legale delle lesioni di lieve entità, la deontologia medica e le decisioni del magistrato”.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO