Corso per Guide Ambientali Escursionistiche, presentazione a Praiano

0
412

“La Campania è sempre più terra di escursionismo ambientale, trekking ed è sempre più terra per Guide Ambientali Escursionistiche. Non più solo dieta mediterranea o solo spiagge. In questa regione il mercato del turismo ambientale è in forte crescita, siamo dinanzi a un boom importante ed è in aumento anche la richiesta ma soprattutto la voglia di essere Guida Ambientale Escursionistica. Solo negli ultimi 6 mesi, abbiamo formato molte nuove Guide Ambientali Escursionistiche attraverso diversi percorsi formativi nel Sud, nel Centro e nel Nord Italia. Certo, non è facile diventare Guide ma studiando, imparando anche sul campo si può conoscere un mondo nuovo”.

Lo ha affermato Vienna Cammarota, Coordinatrice delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE Campania e Consigliere Nazionale. Vienna è anche l’unica donna al mondo che è stata in grado di ripercorrere a piedi il viaggio compiuto dallo scrittore tedesco Wolfgang Goethe nel lontano 1786. La storia di Vienna Cammarota ha affascinato tutte le testate italiane ed estere, divenendo grande testimonial del Turismo Ambientale che “proprio in Campania è in fase di boom – ha proseguito la Cammarota – un vero successo. Ed ecco che il corso si svolgerà in Costiera Amalfitana e nella Penisola Sorrentina”.

Ma cosa è che spinge tanti giovani, affrontando anche sacrifici economici, a spostarsi alcune volte di centinaia di chilometri per diventare Guide Ambientali Escursionistiche? “C’è in Italia oramai una crescita importante di questo settore che potrebbe davvero contribuire al rilancio economico del Paese – ha affermato Filippo Camerlenghi, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche – e AIGAE è da sempre interlocutrice qualificata nei confronti delle massime istituzioni regionali e nazionali”.

Martedì 13 Marzo – partenza – nuovo Corso per diventare Guide Ambientali Escursionistiche. Inaugurazione aperta alla stampa alle ore 10 presso la IAMALFICOAST, sede Centro Culturale “Andrea Pane” a Praiano.

Ben 30 docenti, 307 ore di lezione, 10 escursioni sul territorio per un Corso senza precedenti in Campania, organizzato da AIGAE con i patrocini del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Area Marina Protetta di Punta Campanella, Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”, Parco Regionale dei Monti Lattari, Legambiente, Associazione Italiana Direttori Aree Protette, con la collaborazione del GAL Terra Protetta, del Distretto turistico “Costa d’Amalfi”, della Pro Loco di Massa Lubrense.

 

L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE è l’unica di categoria a essere riconosciuta dal MISE ed è alla guida di un indotto turistico che ogni anno fattura mediamente 50 milioni di euro. Oramai le cifre di AIGAE sono in forte aumento con ben 2 milioni di turisti nell’ultimo anno, più di 300.000 sono stranieri.

“Siamo interpreti e divulgatori del territorio con specializzazioni che variano – ha proseguito Camerlenghi – in grado di comprendere molteplici figure le quali che vanno dal naturalista al geologo, dall’archeologo all’operatore turistico, dall’architetto specializzato nella descrizione di borghi a edilizia a chilometro zero all’educatore ambientale. Entriamo nelle scuole italiane per parlare di territorio e conoscenza alle nuove generazioni ma ogni giorno lavoriamo proprio sul campo narrando, descrivendo e raccontando il patrimonio ambientale italiano. Tante le escursioni giornaliere, lungo fiumi, laghi, coste, borghi, versanti per raccontare l’Italia ai turisti e per dare la possibilità alla gente di star bene camminando in natura”.

 

AIGAE in Campania

“La Campania è una terra molto importante per AIGAE – ha concluso Camerlenghi – perché racchiude tutte le risorse spaziando dal mare alle montagne, le isole e non mancano anche i laghi. Un territorio che è la sintesi delle bellezze, Parchi inclusi. E la Costiera Amalfitana e la Penisola Sorrentina sono è tra le più convincenti testimonianze di tali bellezze naturalistiche e artistiche. Andare in questi luoghi per formare nuove Guide, con aspiranti che arriveranno anche da altre zone, è un messaggio di valorizzazione del territorio davvero significativo. AIGAE è una realtà di qualità che si pone ormai come punto di forza per la valorizzazione del patrimonio ambientale e non solo”.

Tutto pronto per il Corso di Formazione di Nuove Guide Ambientali Escursionistiche

 

Le nuove Guide saranno formate attraverso lo studio di molteplici materie che spazieranno dalla Conduzione e prevenzione dei pericoli, all’Interpretazione ambientale e culturale (Heritage interpretation) e aree naturali protette, dallo studio della Cartografia-GPS-GIS, Storia, al Turismo sostenibile, Ambienti e biodiversità, dalla Zoologia, Leadership e Gestione dei gruppi, alla Risoluzione conflitti, Public speaking e ancora dalla Fiscalità, Legislazione, alla Geologia, Sentieristica, Meteorologia, Primo soccorso, Prevenzione pericoli e gestione sicurezza in ambiente outdoor, e ancora dall’Abilitazione IRC al BLS-D adulti e pediatrico, allo studio del Marketing e comunicazione, Flora e vegetazione, Comunicazione social, Tutela e gestione del mare.

Le aspiranti Guide però dovranno sostenere lezioni anche all’aperto, in ambienti naturali. Ed ecco che il Corso di Formazione vedrà protagonisti i romantici borghi della Costiera Amalfitana e della Penisola Sorrentina, del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, poi il 15 Aprile escursione AIGAE sul Gran Cono del Vesuvio, mentre il 16 Aprile le aspiranti Guide si immergeranno nel mondo delle tradizioni popolari entrando nei bellissimi borghi dei Monti Lattari.

Il tutto con un corpo docente di alto profilo, tra i quali: Stefano Spinetti, già Presidente Nazionale AIGAE e importante Operatore Turistico, Davide Galli, Vice Presidente Nazionale di AIGAE con delega alla Comunicazione, Daniela D’Amico, Responsabile Promozione del Parco Nazionale d’Abruzzo – Lazio – Molise e Coordinatrice della Commissione Formazione di AIGAE, Tonino Miccio, Direttore dell’Area Marina Protetta “Punta Campanella” e dell’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno”, Federico Oppi, cartografo e Guida AIGAE, Giovanna Petrone, Coordinatrice AIGAE Basilicata, Nino Martino, Direttore Tecnico di Aigae, già Direttore di Parchi Nazionali, Laura Rubini, Revisore dei Conti, Luca Berchicci, avvocato, Emilio Mancuso, biologo marino e Guida Aigae, Andrea Gennai, Presidente AIDAP e del Comitato Tecnico Scientifico di AIGAE,Vienna Cammarota, Coordinatrice AIGAE Campania e alcune tra le migliori Guide Ambientali Escursionistiche. E ancora Dora Gargiulo, psicologo, Stefano Carlino, Vulcanologo, Silvia Braggio, Guida AIGAE turistico – archeologa, Giulia Pugliese, Guida Parco Nazionale del Vesuvio, Antonello Pontecorvo, Guida AIGAE e soccorritore, Vincenzo Capozzi, meteorologo, Rosalba Pietrilli, biologa e guida AIGAE, Peter Hoogstadeen, Guida Aigae e operatore turistico, Dionisia De Santis, botanica erborista, Antonio Conte, naturalista.

Martedì 14 Marzo la giornata inaugurale con briefing aperto alla stampa, alle ore 10, presso il Centro Culturale “Andrea Pane” sede di IMALFICOAST a Praiano

 

LASCIA UN COMMENTO