QUALITA’ E SICUREZZA SUL LAVORO: IL DOTTOR RAFFAELE DE SIMONE SPIEGA COME SEMPLIFICARE LA BUROCRAZIA ED EVITARE SANZIONI.

0
4410

“Secondo le statistiche del 2008 nel settore degli alberghi e ristoranti ci sono stati 33.500 infortuni in Italia, di cui 31 mortali: è risultato che un infortunio su tre avviene nei ristoranti, seguono le mense, gli alberghi, i bar, i villaggi turistici e i campeggi. Le mansioni più a rischio sono quelle dei cuochi (22%), dei camerieri (21%), degli inservienti (13 %) e dei baristi (7%). Le cause d’infortunio più frequenti sono dovute a scivolamenti, cadute, anche dall’alto, a movimenti bruschi, a tagli e bruciature, a perdita di controllo degli utensili e degli oggetti taglienti. Molti di questi infortuni determinano soprattutto danni alle mani, alla colonna vertebrale e alle caviglie. E’ importante diffondere una cultura di prevenzione, rispetto alla sicurezza, già a partire dalle scuole”. A credere fermamente nella necessità di formare i giovani al rispetto della propria e altrui sicurezza e alla conoscenza in materia d’igiene alimentare è il dottor Raffaele De Simone, esperto di Sicurezza del Lavoro e Semplificazione Aziendale che ha conseguito studi specifici all’Università di Siena sul settore di cui si occupa dal 2007. Dopo aver lavorato in alcune multinazionali del settore, dal gennaio del 2018 ha fondato a Salerno la società “ TSemplpifico”, specializzata in sicurezza sul lavoro Haccp per alberghi, ristoranti e bar, che fanno parte del settore Horeca.(Hotel, Restaurant, Cafè). “ Siamo gli unici in Campania ad aver sviluppato il sistema TSemplifico per un settore specifico che è quello   turistico che comprende attività dei servizi e di ristorazione e che occupa circa 1.300.000 lavoratori dipendenti in Italia. In Campania sono circa 37.000 le attività impegnate in questo settore.   Lavoriamo avendo ben chiaro l’obiettivo di proteggere e semplificare la vita agli operatori di Alberghi, Ristoranti e Bar e di metterli definitivamente in regola, evitando loro sanzioni sulla Sicurezza sul Lavoro e Haccp: offriamo anche una garanzia anti – sanzioni che , nel caso ipotetico dovessero essercene, paghiamo noi” ha spiegato il dottor De Simone che ha sottolineato l’importanza di essere in regola e applicare le norme esistenti, soprattutto per evitare le sanzioni in caso di controlli che sono sempre più in aumento:” Secondo l’ultimo rapporto del Ministero della Salute sulle attività svolte dai NAS nel 2017, sono stati effettuati 49.700 controlli e riscontrate irregolarità in ben 14.909 casi, pari al 30% dei controlli effettuati. Ci sono state 14.909 denunce e 154 arresti. Sono state sequestrate, inoltre, 18.000 tonnellate di cibo per un valore di 386 milioni di euro”. Il dottor De Simone con la sua società semplifica la burocrazia e aumenta anche gli standard di prevenzione e sicurezza dei lavoratori e dei clienti: ” Liberiamo gli operatori dalle responsabilità di RSPP (Responsabile della sicurezza aziendale) e di Responsabile per l’autocontrollo alimentare, fornendo una consulenza e assistenza costante, periodica, direttamente dal cliente e anche con una moderna piattaforma in cloud con accesso privato del cliente”. De Simone con un team di professionisti specialisti del settore si occupa anche della formazione degli operatori, anche in caso di Turn Over, con rilascio di attestazioni a norma di legge e certificazioni per l’azienda: ” E’ una formazione assolutamente pratica e operativa che comprende anche una formazione sulle tecniche di primo soccorso. La facciamo anche direttamente presso le strutture e ha l’obiettivo di aumentare e migliorare gli standard in termini di prevenzione degli infortuni, prevenzione delle tossinfezioni legate ad una corretta conservazione e all’igiene degli alimenti e quindi di non avere sanzioni o rischiare la chiusura dell’attività”.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO