Cercare lavoro ai tempi del Coronavirus

0
3679

a cura di Alfonso Angrisani esperto di relazioni  sindacali

L’incontro tra domanda ed offerta di lavoro, in queste settimane si è rallentato, molte selezioni  sono state rinviate, e diversi recruiting day sono stati sospesi.

Nello stesso tempo, attraverso il web è possibile  inviare le candidature di lavoro ; la domanda di manodopera è stata richiesta per molti settori produttivi, che in questo momento storico sono in affanno, si pensi al settore agricolo, ai settori della grande distribuzione e della logistica .

Nel presente articolo attraverso tre punti, vengono indicate le seguenti informazioni, che possono essere utili per ricercare un lavoro :

  • Curriculum Vitae esso rappresenta il primo strumento di valutazione da parte dell’azienda,  riporta l’ esperienza professionale e formativa del candidato .

Un curriculum convincente non deve superare le due o tre pagine, deve essere personalizzato, non deve essere generico, ma deve risultare  pertinente con un settore produttivo specifico, oltre le generalità è possibile indicare anche link al profilo linkedl, è necessario includere titoli di studio,  diplomi, ed esperienze formative anche all’estero; inoltre sulle esperienze lavorative è giusto indicare  informazioni dettagliate riguardo alla mansione  che è stata svolta in precedenza, il nome  ditta, il luogo di lavoro il livello di inquadramento .

Un curriculum vitae inesatto riporta le seguenti caratteristiche : informazioni non vere, foto non professionali ( evitate foto da casting), usare  lo stesso curriculum per posizioni diverse, periodi prolissi, errori di grammatica e di battitura, parlare in prima persona singolare, uso inesatto del presente e del passato in riferimento alle occupazioni.

2)Lettera di presentazione essa ha un valore fondamentale, nella ricerca del lavoro, ed accompagna il curriculum vitae.

Essa si struttura in quattro parti : Intestazione, Introduzione, Corpo e Conclusione .

Una buona lettera di presentazione non deve essere  informale, non deve essere  redatta con un linguaggio aulico, deve evidenziare  le capacità lavorative del candidato, l’interesse per la figura di lavoro che viene ricercata,deve indicare informazioni sull’azienda, e soprattutto non deve essere lunga e prolissa, è preferibile che venga scritta con un linguaggio semplice che sia pertinente all’ offerta di lavoro, e soprattutto che sia di accompagnamento al curriculum vitae.

3)Colloquio di lavoro

Presentarsi  in modo impeccabile, evitare di vestirsi in modo stravagante  con abiti succinti, evitare di portare collane, anelloni , verificare bene l’abbinamento dei colori, delle cravatte e dei foulard, non assumere toni presuntosi, evitare di essere logorroici, e soprattutto omniscienti .

Durante  le selezioni lavorative, molte volte gli esaminatori  porgono domande che spesso molti giovani inesperti  non sanno rispondere .

Ad esempio  :

  • Mi parli di quando ha dovuto lavorare con qualcuno a cui non piaceva affatto. Come ha gestito la situazione?.
  • Mi parli di una situazione difficile in cui ha dovuto mantenere un atteggiamento positivo. Che cosa ha fatto?
  • Si descriva in tre parole ?
  • Perché dovremo scegliere lei ?
  • Quali sono i suoi punti di debolezza?
  • Vedo che lei non ha esperienza in questo ruolo?
  • Mi parli di un libro che le sta particolarmente a cuore ?
  • Come mai vuol cambiare lavoro ?
  • Cosa ha imparato nella sua ultima esperienza lavorativa ?

Durante un colloquio di lavoro si consiglia di rispondere alle domande seguendo una capacità di sintesi, una capacità di autocritica, usare diplomazia, evitare di parlare veloce, evitare di gesticolare, cercare di tenere uno sguardo armonioso.

Con la viva speranza che queste informazioni possano essere d’aiuto al lettore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here