Helios a Scafati, emergenza ambientale nell’indifferenza delle istituzioni, la denuncia del M5S.

0
813
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

“Un’intera comunità costretta da troppo tempo a vivere tra miasmi insopportabili, soprattutto in questo periodo di caldo torrido, nell’indifferenza di Comune e Regione Campania. Questa mattina l’ennesima legittima protesta inscenata dal comitato “Cappella e oltre”, per l’aggravarsi delle condizioni ambientali dell’area di via Galileo Ferraris a Scafati per la presenza del vicino impianto Helios per lo stoccaggio e il trattamento dei rifiuti speciali. Inascoltati sono stati gli appelli dei cittadini, così come siamo ancora in attesa di un riscontro alla nostra interrogazione all’assessore all’ambiente Bonavitacola, a cui abbiamo fatto seguire un esposto alla Procura, contestualmente a sollecitazioni della senatrice Luisa Angrisani, della deputata Virginia Villani e del consigliere comunale Giuseppe Sarconio”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano.

“Da tempo i residenti hanno documentato, con atti circostanziati che abbiamo allegato al nostro esposto, la fuoriuscita di percolato dagli autocompattatori. La Regione Campania, oltre ad autorizzare l’impianto e i successivi ampliamenti, è responsabile tramite Arpac dei controlli delle emissioni a tutela della pubblica incolumità. Per questo l’assessore Bonavitacola non può esimersi dal rispondere e deve assolutamente informare la popolazione su quali provvedimenti intende adottare, d’intesa con l’amministrazione comunale, per salvaguardare la salute dei cittadini”.

LASCIA UN COMMENTO