Vivere in un paese sismico, venerdì 24 al Medi di Battipaglia.

0
7

Venerdì 24 novembre, ore 11: i ragazzi del Liceo Medi di Battipaglia (SA) a lezione sul terremoto con il geologo Gianluca Valensise.

L’appuntamento fa parte del ciclo La Scienza a Scuola 2017 di Zanichelli: scienziati e ricercatori incontrano insegnanti e studenti delle scuole superiori d’Italia per capire come la scienza sta cambiando il mondo.

La terra trema. Il terremoto è un fenomeno naturale da cui ci si protegge con la prevenzione del rischio sismico. Ma occorre una cultura della prevenzione: l’unica strada percorribile è nell’educazione, a partire dalle scuole.

A questo proposito è l’incontro del geologo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma, Gianluca Valensise, con i ragazzi del Liceo Scientifico e Linguistico Statale E. Medi di Battipaglia (SA). Il titolo Il terremoto in Italia: vivere in un paese sismico.

 

Come si può vivere in un paese a rischio sismico come l’Italia? Si possono prevenire i terremoti? Di certo si fa poca informazione sia per quanto riguarda il rischio sismico che quello vulcanico.

Il terremoto non è altro che uno degli effetti della liberazione di energia che si ha quando le rocce, dopo essere state deformate per tempi lunghissimi (anche milioni di anni), si spezzano creando una faglia. L’Appennino continua a evolversi per effetto della spinta delle masse continentali a causa dell’energia interna del pianeta, e questa evoluzione è accompagnata dai terremoti. Del resto, sono pochissime le zone del pianeta che sembrano prive di attività sismica. Coi terremoti bisogna quindi imparare a convivere, ma come ci si può difendere? L’unico sistema è la prevenzione ed esistono già i mezzi per metterla in atto. Non possiamo prevedere in maniera deterministica il giorno, l’ora e il luogo di un terremoto, ma grazie a una mole enorme di dati, compresi quelli delle analisi storiche che hanno catalogato terremoti anche di secoli fa, abbiamo previsioni statistiche, e siamo in grado di dire qual è il rischio sismico in una determinata zona.

 

L’incontro fa parte del ciclo nazionale La Scienza a Scuola 2017 di Zanichelli. Un tour didattico in giro per le scuole d’Italia, in cui 70 tra ricercatori, docenti, divulgatori e personalità del mondo scientifico incontreranno i ragazzi per spiegare le ultime novità della scienza.

Da come prevenire i terremoti ai viaggi nel tempo, dall’ibernazione alle onde gravitazionali, sono alcuni degli argomenti che verranno illustrati nei 200 incontri negli istituti scolastici superiori italiani, realizzati da Zanichelli, in collaborazione con la rivista “Le Scienze”.

 

Gli incontri sono riservati agli studenti delle singole scuole.

 

 

 

La Scienza a Scuola prosegue in provincia di Salerno il 24 novembre con:

 

GIOVANNI AMELINO-CAMELIA Fisico, Università di Roma La Sapienza nell’incontro

Relatività e onde gravitazionali al Liceo Scientifico Giovanni Da Procida (via Gaetano de Falco 2, Salerno)

Liceo Scientifico Genoino, via Ernesto di Marino 12, Cava de’ Tirreni (SA)

 

24 NOVEMBRE

 

GIANLUCA VALENSISE

Geologo, Istituto Nazionale di Geofisica

e Vulcanologia Roma

Il terremoto in Italia: vivere

in un paese sismico

  • Liceo Scientifico e Linguistico Statale
  1. Medi

via Domodossola, Battipaglia (SA)

LASCIA UN COMMENTO