Torna Sapere Aude al Genovesi-Da Vinci, primo appuntamento venerdì 22 con la poetessa franco-siriana Maram al-Masri.

0
142

MaramDi nuovo in tour in Italia, dal 22 al 25 gennaio, la poetessa siriana Maram al-Masri tornerà graditissima ospite presso l’IIS “Genovesi-Da Vinci” di Salerno nella mattinata di venerdì 22, quando incontrerà alle ore 11:00, nel teatro “Genovesi”, docenti e alunni di alcune classi dell’Istituto per un reading delle sue poesie, dedicate al tema dell’amore, alla condizione femminile e, in particolare nell’ultima raccolta dal titolo “Arriva nuda la libertà”, alla drammatica situazione del popolo siriano.

In una delle ultime interviste, rilasciata a Samir Galal Mohamed <http://lacittanuova.milano.corriere.it/author/samir-galal-mohamed>, la poetessa siriana così descrive il suo lavoro: «Il mio ultimo libro, “Arriva nuda la libertà”, descrive la tragedia siriana. Da più di tre anni, infatti, vivo la rivoluzione con tutta me stessa, perché credo profondamente nella sua giustizia. Ho visto i miei vicini di casa uccisi e un intero popolo morire ogni giorno. E i bambini!, non esagero dicendo che non riesco a vivere: i loro volti mi tormentano, mi ossessionano. La vista di quelle fotografie è insopportabile. A volte mi chiedo: come faccio, io, a vivere sapendo di tutte queste morti ingiuste? Ma la poetessa che è in me continua ad alzarsi ogni mattina per denunciare questi crimini. Ne “I figli della libertà”, scrivo di alcuni bambini all’ingresso della scuola che stanno aspettando la loro madre. Sì: la libertà, per i siriani, è una madre, i cui figli sono stati torturati davanti ai suoi occhi..anche se lei, alla fine, ritorna sempre per abbracciarli.”

L’evento apre il ciclo degli incontri previsti dal progetto “Sapere aude. Percorsi culturali di eccellenza” per l’anno scolastico 2015/2016 ed è stato reso possibile grazie alla collaborazione che l’Istituto porta avanti da diversi anni con “Casa della Poesia” di Salerno, con la gentile partecipazione di “Salerno Letteratura”.

Tra gli ospiti “eccellenti”, nei prossimi mesi di febbraio/marzo, lo storico e scrittore Alessandro Barbero, professore ordinario di Storia medievale presso l’Università del Piemonte Orientale, e Francesco Sabatini, linguista, filologo e lessicografo italiano, professore emerito dell’Università degli Studi “Roma Tre”.

Prof. Giuseppina Masturzo Docente referente del progetto “Sapere aude. Percorsi culturali di eccellenza”.

LASCIA UN COMMENTO