Sicurezza e piani di emergenza, incontro a Mercato San Severino.

0
243

di Clementina Leone

La sicurezza inizia dalla conoscenza: Il 2° Circolo di Mercato San Severino, in occasione della giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, il 22 novembre 2018, ha organizzato un SEMINARIO INFORMATIVO con gli alunni e i rappresentati di classi/sezioni. Una giornata genitori e figli insieme: per conoscere i piani di emergenza della scuola e del Comune,  alla quale hanno partecipato oltre alla Dirigente del 2° Circolo di Mercato San Severino Anna Buonoconto che ha aperto l’evento, anche l’ ing. Rosario Chiacchio- Libero professionista impegnato nel settore della sismica   Il mio Comune e i piani di protezione civile, l’ ing. Gianluca Fiminani – dipendente dell’Ente Comunale di Mercato San Severino e la dr.ssa Vincenza Cavaliere, Assessore alle politiche culturali del Comune di Mercato San Severino.  

Un modello di sensibilità e partecipazione – un’esemplare sinergia tra scuola e Amministrazione nel comune , al fine di aumentare la tutela delle strutture e la salvaguardia della vita.

Ma tornando ai fenomeni sismici, nell’accezione comune, il termine pericolosità sismica viene usato per definire la possibilità che in una determinata zona e in un certo lasso temporale possa scatenarsi un terremoto. In realtà, è necessario conoscere la differenza fra pericolo e rischio e, nel caso del rischio sismico, tener presenti tutte le conseguenze di carattere ambientale, sociale ed economico derivanti dallo stesso . Infatti, i fenomeni sismici sono connessi alla complessità della geodinamica e non possono essere arrestati, ma spetta all’uomo conoscere questi fenomeni, interpretarli e inserirli nei corretti contesti geologici, geografici, antropici ed economici in modo da minimizzare ogni tipo di danno attraverso una consapevole pianificazione della prevenzione sismica; quest’ultima non può essere comunque disgiunta da un’accurata consapevolezza della storia sismica delle zone di interesse e da una profonda conoscenza delle norme di legge sia di carattere locale, nazionale ed  europeo. Infine, prima di salutare tutti i partecipanti, la manifestazione si è conclusa con canti e un flash mob emozionante realizzato dai bambini sull’importanza della prevenzione sismica.

 

LASCIA UN COMMENTO