Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali, partenariato tra varie realtà pubblico-private salernitane.

0
409
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Il giorno 16 gennaio, presso la sede dell’Istituto Comprensivo G. Vicinanza di Salerno, sono state avviate le attività relative al progetto “Achille e la Tartaruga” presentato in risposta all’Avviso Pubblico della Regione Campania per la realizzazione di “Percorsi di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali” (Azioni 2 e 3 del fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2007-2013).

Il progetto è il frutto del lavoro di un partenariato tra varie realtà pubblico-private salernitane: l’I.C. G. Vicinanza, soggetto promotore e capofila, la Direzione Didattica Medaglie d’oro, il Liceo T. Tasso, l’IIS Genovesi – Da Vinci, il Liceo F. Severi, l’I.C. di San Cipriano Picentino, il Comune di Salerno – Assessorato Politiche Sociali, l’Associazione sportiva Avantgard, la Cooperativa CG Progress e l’ente di formazione MCG Consulting.
L’obiettivo è favorire la piena inclusione di tutti gli alunni per rimuovere gli ostacoli che rallentano i percorsi di apprendimento, rispondere alle esigenze di coloro che manifestano Bisogni Educativi Speciali e valorizzare appieno le potenzialità di ciascun alunno.

Le attività in programma prevedono percorsi di sostegno scolastico, di sostegno psicologico a genitori ed alunni, attraverso l’attivazione di uno sportello di ascolto, e percorsi di formazione per i docenti. Per aderire alle varie attività previste è possibile consultare il sito www.icvicinanza.gov.it e scaricare la modulistica per partecipare.

Per Sabrina Rega, dirigente scolastico del IC G. Vicinanza, capofila del partenariato, grande è la soddisfazione  per il finanziamento assegnato dalla Regione Campania che a Salerno ha premiato solo questo progetto.  “Per tutta la comunità scolastica coinvolta, docenti, genitori ed alunni, questi ultimi con o senza Bisogni Educativi Speciali” – dichiara la Preside Rega –  “sono sicura che la rete messa in campo e le azioni previste rappresenteranno un’opportunità per il superamento e la rimozione degli ostacoli di apprendimento e di partecipazione attiva alla vita della scuola”

LASCIA UN COMMENTO