Liceo Tasso, riprendono i lavori alle facciate interne.

0
355

Dopo la chiusura dei cantieri nel periodo del lockdown dovuto all’emergenza sanitaria da Covid19, sono ripartiti i vari interventi di messa in sicurezza degli istituti scolastici di pertinenza provinciale, tra cui quello avviato al Liceo Tasso di Salerno. Quindi ora procedono regolarmente i “lavori di ripristino delle facciate interne del Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno”.

“L’intervento, la cui spesa complessiva ammonta a € 300.000,00 – dichiara il Presidente della Provincia, Michele Strianese – è stato reso possibile grazie alla messa a disposizione da parte della Regione Campania delle economie dei mutui Cassa Depositi e Prestiti. L’onere dell’ammortamento del finanziamento, infatti, è posto a carico della Regione Campania.

I lavori consistono soprattutto nel ripristino delle pareti con il rifacimento degli intonaci in corrispondenza delle facciate della corte interna e nella riparazione degli infissi con sostituzione delle vetrate. Ad oggi è stata fatta la spicconatura degli intonaci degradati e si sta procedendo al rifacimento degli intonaci nuovi. La conclusione dei lavori è prevista entro settembre prossimo.

Ringrazio il Deputato, On Piero De Luca, che ha voluto seguire fin dall’inizio tutte le fasi dell’intervento e la Regione Campania, in particolare il Presidente On. Vincenzo De Luca, per i finanziamenti regionali che ci permettono di mettere in sicurezza le nostre scuole e di garantire il diritto allo studio per i nostri ragazzi, soprattutto oggi in cui la scuola va tutelata e supportata.

L’emergenza sanitaria, vissuta in tutto il Paese, ha colpito molti comparti, anche il mondo della scuola, con problemi enormi ricaduti soprattutto sui giovani. A loro, alle loro famiglie e a tutta la comunità scolastica, formata dai dirigenti scolastici, dagli insegnanti e tutti gli operatori della scuola, va la mia vicinanza. La Provincia c’è e sarà presente in tutti i modi per tutelare quello che è uno dei cinque diritti fondamentali individuati dall’UE.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here