Green Game, a scuola di riciclo, tappa nelle scuole di Salerno.

0
215

E’ iniziata un’altra intensa settimana di sfide per GREEN GAME – A SCUOLA DI RICICLO, il progetto didattico dei Consorzi Nazionali per la Raccolta il Recupero ed il Riciclo degli Imballaggi CIAL per l’alluminio, COMIECO per carta e cartone, COREPLA per la plastica, COREVE per il vetro e RICREA per l’acciaio.

Dopo le tappe nelle scuole di Caserta, Avellino e Napoli questa settimana sarà il turno degli Istituti Superiori Secondari di II grado di Salerno.

Raccolta differenziata, riciclo e sostenibilità ambientale sono gli argomenti che il relatore Alvin Crescini tratta con gli studenti: una lezione non frontale ed innovativa che coinvolge attivamente e che soprattutto sa coniugare divertimento, istruzione ed ambiente.

Lunedì protagonisti del format gli studenti del Liceo Alfano di Salerno.

Attività molto molto interessante – ha esordito il professore Giancarlo Galdo docente del Liceo Alfano di Salerno – “Ho visto una reazione molto positiva da parte dei nostri ragazzi. L’aspetto di gara/gioco li ha resi molto più consapevoli dell’argomento. Una mattinata davvero interessante e molto utile per la salvaguardia dell’ambiente”.

Bellissima attività – ha proseguito la professoressa Jolanda Pizzo – “Permette ai ragazzi di essere coscienti su un argomento molto importante. Bellissimo l’approccio con i ragazzi!”

Marianna Cappuccio e Martina Vitale, studentesse del Liceo Alfano hanno apprezzato molto la modalità utilizzata da Green Game: “E’ stata una mattinata molto divertente e soprattutto innovativa perché abbiamo assistito ad una lezione interattiva oltre che ci siamo divertiti a “giocare in gruppo”.

Prossimi appuntamenti, martedì a Cava De Tirreni all’IIS Della Corte e Vanvitelli, mercoledì sarà il turno degli studenti dei Licei De Sanctis di Salerno, giovedì lo staff si sposterà a Nocera Inferiore all’IPSSEOA Domenico Rea, venerdì sarà il turno del ProfAgri nelle sedi di Fisciano e Castel San Giorgio e per concludere la settimana sempre al ProfAgri di Salerno e Battipaglia.

Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea sono Consorzi nazionali no profit, nati per volontà di legge e si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata. In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

 

Tutte le informazioni sul sito www.greengame.it e sui profili Facebook ed Instagram.

LASCIA UN COMMENTO