Green Game, a scuola di riciclo, dopo Salerno tappa a Nocera.

0
181

Ogni anno in Italia, grazie alla raccolta differenziata di carta e cartone si risparmiano emissioni nocive per l’atmosfera, equivalenti al blocco totale di tutto il traffico per ben 6 giorni e 6 notti! Non tutti sanno che con 3 scatole da scarpe riciclate si può ottenere 1 cartella e che il 90% delle scatole sono realizzate con materiale riciclato.

Questi sono soltanto alcuni degli infiniti modi per riciclare imballaggi e dare nuova vita ai materiali, ma è possibile ottenere tanto altro ancora solo seguendo ogni giorno una corretta raccolta differenziata. Da anni i Consorzi Nazionali per la Raccolta, il Recupero ed il Riciclo degli imballaggi Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea sono in prima fila, attraverso numerose campagne, per sensibilizzare i cittadini ad una corretta e sempre maggiore cittadinanza attiva nel rispetto dell’ambiente.

“Green Game – A scuola di riciclo” è la nobile iniziativa messa in essere dai Consorzi per sensibilizzare i più giovani proprio su queste tematiche. Attraverso la formula vincente dell’imparare divertendosi, il format Green, didattico ed itinerante, propone agli studenti momenti di confronto che andranno verificati successivamente attraverso la sfida interattiva tra classi. Una sfida avvincente che appassiona chiunque ne venga a contatto e che miete consensi ad ogni tappa. Il tour campano di Green Game sta proseguendo con successo in vista della finale regionale del 9 gennaio a Città della Scienza.

Giovedì triplo appuntamento con gli studenti dell’IPSSEOA Domenico Rea di Nocera Inferiore.

 

Presente alle tappe di Nocera Inferiore Francesco Carluccio, Responsabile Area Territoriale del Consorzio Ricrea: “E’ stato davvero entusiasmante partecipare ed essere qui con i ragazzi. Li ho visto molto partecipi all’iniziativa e sicuramente si sono arricchiti di nozioni e informazioni che porteranno a casa e daranno un contributo fattivo al miglioramento della raccolta differenziata. Evviva Green Game!”

Il mio giudizio è estremamente positivo – ha esordito la professoressa Anna Nardo – “Effettivamente i ragazzi apprendono di più quando sono coinvolti attivamente. Sono stati motivati all’ascolto e alla partecipazione. Dobbiamo salvaguardare il nostro benessere futuro e loro sono il nostro investimento”.

Entusiaste anche le docenti Sessa e Senatore che hanno apprezzato il format e soprattutto i risultati raggiunti dalle loro classi

Venerdì lo staff si sposterà a Fisciano e Castel San Giorgio nell’Istituto ProfAgri mentre sabato a Salerno e Battipaglia sempre nelle sedi del ProfAgri.

Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea sono Consorzi nazionali no profit, nati per volontà di legge e si occupano su tutto il territorio italiano di garantire l’avvio al riciclo degli imballaggi raccolti dai Comuni italiani tramite raccolta differenziata. In Italia, mediamente, ogni anno, si producono circa 11 milioni di tonnellate di rifiuti di imballaggio. Di questi, il sistema dei Consorzi nazionali ne recupera oltre il 78%, vale a dire: 3 imballaggi su 4.

 

Tutte le informazioni sul sito www.greengame.it e sui profili Facebook ed Instagram.

LASCIA UN COMMENTO