Festa dell’Atelier della creatività dei bambini, giovedì 7 al Barra.

0
247

Giovedì 7 giugno alle ore 10.00, presso l’Istituto Comprensivo Statale “G. Barra” di Salerno si svolgerà la Festa dell’’Atelier della creatività dei bambini, lo spazio dedicato ai più piccoli attivo da anni presso della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Salerno e Avellino, diretta da Francesca Casule.

L’evento prevede l’esposizione dei lavori degli alunni della scuola primaria dello storico istituto guidato dalla Dirigente Anna Maria Grimaldi, realizzati in Soprintendenza durante le attività formative ideate e condotte negli ultimi tre anni dal Servizio educativo, diretto dalla dott.ssa Anna De Martino e coadiuvato da esperti in beni culturali del Centro Turistico Giovanile Noukria.

Sarà una gran festa per i più piccoli, sguinzagliati alla ricerca delle proprie opere d’arte, ma anche occasione di confronto tra gli insegnanti e gli operatori culturali sulle metodiche educative che consentono ai bambini, sin da piccoli, di riconoscere come comune un patrimonio per il quale, inevitabilmente, da grandi, saranno chiamati ad assumersi importanti responsabilità in termini di conservazione, fruizione, salvaguardia e tutela.

Per conoscere il tesoro d’arte, fede e storia racchiuso nella Cattedrale di Salerno e nel Museo Diocesano ed apprendere gli insegnamenti della Scuola Medica Salernitana, il percorso di educazione al patrimonio culturale cittadino, dedicato in particolar modo ai bambini del centro storico, ha previsto attività formative – a caccia di geometrie colorate, uno zoo al Duomo di Salerno ?!, come vivere felici e in salute – che hanno mirato a sviluppare nei più piccoli intuito, approccio critico ed affezione ai monumenti ed alla storia della città facendo leva sull’innata creatività e naturale predisposizione alla rielaborazione creativa di ciò che hanno visto e ascoltato durante i percorsi tematici di visita.

E in laboratorio, con il libero ricorso alla pittura, al disegno, al patchwork con materiali da riciclo, hanno preso vita tanti piccoli capolavori.

 

LASCIA UN COMMENTO