Etica e giornalismo: vecchie e nuove generazioni a confronto

0
69

Etica e giornalismo: questi i temi sul tavolo della conferenza stampa promossa dall’UCSI (Unione stampa cattolica italiana) e tenutasi questa mattina davanti alla giovanissima platea dell’IIS “Genovesi-Da Vinci” di Salerno.

Ad accogliere gli illustri relatori il Dirigente Scolastico Prof.ssa Anna Maria Paolino: “Questa è una conferenza-dibattito su un tema interessante e accattivante”, ha commentato il Dirigente. In seguito, rivolgendosi agli studenti: “Voi durante il percorso curriculare avete già affrontato questa tematica che vi ha fortemente appassionati e coinvolti. Grazie alle domande che avete posto ai vostri professori noi siamo oggi qui. Siamo onorati di ricevere Monsignor Luigi Moretti (Arcivescovo di Salerno), Gabriele Bojano (responsabile della redazione di Salerno de “Il Corriere Del Mezzogiorno”), Paolo Russo (responsabile della redazione salernitana de “Il Mattino” di Napoli) e Fiorella Loffredo  (giornalista de “La Città”). La scuola come agenzia di formazione è qui per darvi le risposte che cercate.”  

A moderare la conferenza il Dott. Giuseppe Blasi Presidente Regionale campano dell’Ucsi. “Meglio ieri o meglio oggi, come lo vediamo questo tema dell’etica?”

A rispondere Gabriele Bojano, Responsabile della redazione di Salerno de “Il Corriere Del Mezzogiorno”: “Etica è uguale a credibilità. L’etica di noi giornalisti è la credibilità. La curiosità, la capacità di andare a cercare notizie, la tenacia, l’ostinazione sono sicuramente i requisiti di base per diventare giornalista, ma il requisito numero uno è la credibilità. […] Bisogna recuperare questa credibilità che spesso è messa in discussione dai nuovi media. Non siamo riusciti ancora ad avere un’integrazione efficace fra la carta stampata a e l’online. Spesso si ha l’impressione di farsi concorrenza in casa. La prossima sfida è quella di trovare un punto di incontro fra queste due forme di comunicazione.”

Passato e futuro a confronto, vecchie e nuove generazioni faccia a faccia per capire come arrivare ad un punto di incontro. 

Parola a Paolo Russo, responsabile della redazione salernitana de “Il Mattino” di Napoli: “L’etica va considerata sul fronte della giustizia e su quello della politica. Perché in entrambi questi settori l’etica assume un ruolo fondamentale. Ma soprattutto quello della giustizia che va a toccare le libertà.”

In conclusione le parole di Monsignor Luigi Moretti, Arcivescovo di Salerno: “L’etica è legata al soggetto e ognuno di noi è un soggetto che in quanto tale, nella misura in cui vive, comunica. E in questo comunicare rientra l’investimento della propria personalità, della propria dignità. Perché tante volte impiegare se stessi implica andare contro corrente, fare scelte che portano a pagare di persona. Il discorso dell’etica è legato alla struttura di una personalità.” 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO