Corti a Sud, a Polla vince un video contro il bullismo.

0
326

Un video contro il bullismo, un cortometraggio pensato e realizzato da alunni e insegnanti della quinta elementare dell’Istituto Comprensivo di Polla. Così si è conclusa la sesta edizione della rassegna cinematografica dedicata al mondo scolastico.

L’istituto Omnicomprensivo pollese su una idea della professoressa Di Muccio ha realizzato un cortometraggio per dire di no ad atti di bullismo. Un cortometraggio risultato vincente. Davanti ad un folto pubblico di ragazzi, bambini, rappresentanti e docenti si è svolta la seconda parte, quella dedicata al mondo della scuola, della sesta edizione dell’ormai affermato festival “Corti a Sud”.

La location anche per quest’anno e per questa sezione è stato il centro sociale don Bosco di Via Garibaldi a Polla. Un pomeriggio intero dedicato ai lavori cinematografici realizzati magistralmente da attori in erba ed ovviamente improvvisati. Evento quest’anno sponsorizzato da “Monte Pruno Giovani”, un’associazione che vede come presidente Antonio Mastandrea ed è una delle tante costole della Bcc Monte Pruno. Cinque i cortometraggi selezionati su quarantacinque giunti da tutta Italia. Due le sezioni, quella scuole primarie e secondarie e quella delle superiori. In concorso alla finale dopo una severa selezione cinque corti: Follower (I. C. San Cipriano Picentino); Rewind (I. C. San Gregorio Magno); Timeless (I. IPSAR Capaccio Paestum); Invisible (Scuola Media Mercato San Severino); L’uguaglianza è nei nostri sogni (I. C. Pomponio Leto). Questi i vincitori per le due categorie la prima quella degl’istituti superiori: Istituto Comprensivo di San Cipriano Picentino con il corto Follower. Per la sezione scuole elementari il corto “Il Bullismo: una piccola parola, un grande dolore”. Per la sezione fuori concorso il premio è invece andato al corto realizzato dall’associazione I Ragazzi del Ponte con il corto “Goccia”. Presidente di Giuria il regista Filippo Marmo. Patron dell’evento Gianluca De Lauso, direttore artistico del festival. Soddisfazione generale dunque per i presenti ma anche per gli organizzatori, che al termine hanno annunciato già l’apertura del bando per la settima edizione scaricabile all’indirizzo www.cortiasud.it. Ciliegina sulla torta l’ulteriore riconoscimento al primo corto vincitore dell’edizione 2018, ossia un buono acquisto per materiale didattico offerto proprio dall’associazione Monte Pruno Giovani. La sesta edizione, spegne i riflettori con un bilancio davvero positivo e che segna una costante crescita, frutto di un lavoro certosino del gruppo che ha coinvolto numerose personalità artistico professionali e che ha saputo creare un appuntamento dedicato al mondo della scuola, facendo diventare questo festival un evento cinematografico che sa mescolare il carattere ludico a quello formativo. Infatti oltre alle proiezioni, si è assistito a vere e proprie testimonianze di interesse comuni sulle problematiche maggiori che si devono affrontare quotidianamente nelle scuole sotto le più svariate sfaccettature.

 

LASCIA UN COMMENTO