Anime sospese, il film girato dai ragazzi del Liceo Alfano I proiettatoal Giffoni Film Festival.

0
384

Il Liceo Statale “Alfano I” di Salerno replica ancora una volta  il suo  film “Anime Sospese”.

Sarà proiettato a  conclusione del Giffoni Film Festival oggi sabato 28  luglio alle ore 14,45, presso la Sala  Verde” Galileo” all’interno della Multimedia Valley della Cittadella del Cinema di Giffoni Valle Piana. IL Film  è stato realizzato grazie alla collaborazione del GFF che da sempre collabora  con il Liceo “Alfano I” di salerno.

Saranno presenti la d.s. del Liceo Elisabetta  Barone e alcuni attori  del film.

 

Si tratta di settantacinque minuti, durante i quali si narra la storia di giovane scrittore che, scrivendo il suo romanzo, immagina di trovarsi in un vecchio Caffè e di incontrare tra sogno e realtà, le anime “sospese” di personaggi della cultura, dello spettacolo e della musica di Napoli, da Caruso a Matilde Serao a Gabriele D’Annunzio a Paisiello, Rossini, che raccontano Napoli, la sua cultura, i suoi drammi, la sua poesia.

Il film è stato realizzato da studenti e docenti di tutti gli indirizzi del Liceo “Alfano I “e dell’IIS Trani di Salerno, con l’ausilio di esperti di didattica cinematografica, nell’ambito del Progetto “Paesaggi sonori…La tradizione della musica napoletana come modello di Made in Italy” .

La sua realizzazione ha coinvolto studenti e docenti in un un’azione formativa basata sull’innovativa metodologia della Movie Education, che ha consentito di vivere l’esperienza del set cinematografico nelle varie location scelte, in sala di registrazione, sperimentando e praticando quella operatività che potrebbe essere spendibile in termini di formazione, di professionalità e occupabilità.

“Anime sospese” conferma la possibilità di una reale condivisione, in un percorso didattico e storico-culturale, in attività di alternanza scuola lavoro con il corpo di ballo, le orchestre, i musicisti, gli attori, le comparse, il personale e i docenti del Liceo, i costumisti dell’Istituto Trani di Salerno, una troupe esterna e alcuni attori professionisti.

Numerosi sono coloro che hanno creduto e reso possibile questo modo di fare scuola con impegno e professionalità ma soltanto scorrendo fino alla fine i titoli di coda sarà possibile comprendere il senso e la passione che ha dato vita all’anima di un percorso didattico innovativo, che si è coronato in un prodotto che non è soltanto un film.

LASCIA UN COMMENTO