Salerno Letteratura, il programma di mercoledì 21, i messaggi in bottiglia di Acqua Santo Stefano.

0
159

Il programma di Salerno Letteratura di mercoledì 21 Giugno comincia con la Summer School. Alla Sala Pasolini, alle ore 9:30, si svolgerà l’evento Altre storie grafiche, a cura di Pino Cuozzo, meglio noto come Cup of Pino. A seguire, alle ore 10:30, la Summer School continua con un incontro con Michela Monferrini sullo Storytelling.

Alle ore di 18:00 al tempio di Pomona, si svolgerà l’evento Riscrittori si diventa,con lo scrittore Paolo Di Paolo, per la premiazione dell’omonimo concorso di letterario per scuole superiori. Presso Palazzo Fruscione alle 18:30, si terrà l’incontro con lo scrittore Vladimiro Bottone, autore de Il giardino degli inglesi (Neri Pozza). Conduce Francesco Durante. Alle ore 19:00 a Larghetto San Pietro a Corte si terrà l’evento Una mappa italiana/I conti con gli anni Settanta in cui si incontreranno gli scrittori Arturo Belluardo,autore di Minchia di mare (Elliot), Valernio Callieri, autore di Teorema dell’incompetenza (Feltrinelli) e Crocifisso Dentello, autore di La vita sconosciuta (La nave di Teseo).

In serata, alle ore 21:00, presso largo Barbuti, si volgerà l’evento L’ungherese. Márai a Salerno: la proiezione dell’omonimo cortometraggio-documentario di Alberto Alfredo Tristano. Il corto racconta dell’arrivo e della vita a Salerno di Sándor Márai e della moglie ungherese, dopo che entrambi avevano vissuto da esuli per molti anni in America. Alle ore 23:00 invece, presso Largo Barbuti , avrà inizio l’evento E se Dio fosse un romanziere?: un monologo teatrale di Vladimiro Bottone, interpretato da Felice Avella. “Eh sì: tanto erano ricchi di potenzialità (i personaggi) che si sono svincolati dall’autore. E lei sa, Eccellenza, sa cosa significa quando un personaggio, quando la folla, , il coro dei personaggi comincia a parlare dentro di te, dentro l’Autore?”.

Salerno Letteratura lancia i suoi “messaggi in bottiglia”. A partire da mercoledì 21, nelle fontane della Villa Comunale, Largo Abate Conforti e Piazza Flavio Gioia, il pubblico del festival potrà giocare ad una vera e propria caccia al tesoro. Anzi, caccia al biglietto: in alcune bottiglie, infatti, sono contenuti gli ingressi omaggio per l’evento “Un criminale poetico seriale” con Guido Catalano, che si svolgerà sabato 24 a largo Barbuti alle 23. Come in Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, allora, i salernitani faranno a gara per trovare i “biglietti d’oro”: nelle bottiglie, oltre ai biglietti, sono contenuti dei versi di Enzo Ragone tratti da La pietra di Sarajevo (Pironti) e Poesie dell’amore migratore (Avagliano). Per tutti i partecipanti, gli stickers di Salerno Letteratura 2017 realizzati da Elena di Legge, tatuatrice di Studio21.
Si ringrazia Acqua Santo Stefano, sponsor di Salerno Letteratura.

LASCIA UN COMMENTO