Ho scelto di andare a vivere all’Inferno, Simone Di Meo presenta il suo libro venerdì 8 a Sant’Egidio del Monte Albino.

0
255

L’ultimo appuntamento dei Venerdì d’Autore della Pro Loco di Sant’Egidio del Monte Albino è con un libro che racconta da dentro il mondo del terrorismo, dell’Isis, dando una folgorante chiave di lettura di uno dei maggiori conflitti del nostro tempo. Venerdì 8 giugno 2018 alle ore 20.30, presso la Biblioteca Civica Ferrajoli in via Pulcinella, Simone Di Meo presenta il suo : “Ho scelto di andare a vivere all’Inferno. Confessioni di un terrorista dell’Isis”. Uno sconvolgente libro inchiesta, scritto da un giornalista di razza che per passione e professione ha puntato i fari su argomenti scomodi, dalla camorra al terrorismo, svelandone i segreti più oscuri.

Nella sua opera, Di Meo esplora la parabola di un giovane affiliato del Califfato islamico, dai campi di calcio ai campi di concentramento dell’Is. Bechir è un giocatore della serie A tunisina che decide di arruolarsi nell’Isis e combattere per la Giusta Causa del Califfo Al Baghdadi. Prenderà parte a missioni segrete in Libia per conto dello Stato Islamico e diventerà uno dei combattenti più famosi e temuti di Raqqa. Il protagonista svela in diretta il lato oscuro dell’organizzazione terroristica più potente al mondo: l’orrore delle decapitazioni, gli stupri di guerra e gli attentati dei kamikaze. Ma anche i segreti inconfessabili, la corruzione, il traffico di droga, la macchina della propaganda sui social e i piani del Califfato per invadere l’Europa e piegarla alla Sharia.

Un libro d’inchiesta forte, senza retorica, così come forte, scomodo e pungente è l’altro volume-inchiesta che Di Meo ha pubblicato e che è in libreria come “ Ho scelto di andare a vivere all’inferno. Confessioni di un terrorista dell’Isis”, il “Gotham City” che apre gli occhi su un mondo mai esplorato finora: la camorra dei bambini che senza pietà escono per fare “stese” in pieno giorno.

Simone di Meo, giornalista e scrittore, vive e lavora a Napoli. Collabora con il settimanale «Panorama», il quotidiano «Il Giornale» e con «Il Sole 24 Ore». È autore di diversi libri tra i quali L’impero della camorra(Newton Compton, 2014),Soldatessa del Califfato (2015), Napoli in cronaca nera (scritto con Giuseppe Iannini) e Gotham City(Piemme, 2017).

Angela De Rosa, presidente della Pro Loco, dichiara: “ Venerdì sera recuperiamo l’appuntamento con Simone Di Meo, slittato all’ultimo minuto da maggio a giugno per una serie di contingenze imprevedibili. Si tratta di un incontro importante, l’abbiamo voluto per avere la possibilità di parlare con un giornalista esperto dell’argomento di un tema scottante come il terrorismo. Ogni giorno ne sentiamo parlare al telegiornale, ma forse non sappiamo davvero cosa sia. Abbiamo pensato che fare cultura significhi anche dare alle persone l’opportunità di avere gli strumenti giusti per capire un grande problema del nostro tempo.”

 

LASCIA UN COMMENTO