Sui sentieri dela transumanza, traversata dal Monte Cervati a Cannalonga mercoledì 5 a Piaggine.

0
1318

Mercoledì 5 Settembre 2018 terzo appuntamento con la traversata a piedi dal Monte Cervati a Cannalonga ripercorrendo il viaggio rurale lungo gli antichi sentieri della transumanza che collegavano in passato la costa cilentana con le zone pedemontane del territorio.

Questo percorso, riproposto dai ragazzi del “A Compagnia re ‘u caso”, infatti, consentiva gli scambi commerciali tra gli abitanti delle zone interne e quelli prossimi al mare. A partire da questa iniziativa, grazie al contributo del Club Alpino di Montano Antilia e dell’Ente Fiera della Fracagnola, diventerà il primo sentiero tematizzato sulla transumanza. La partenza è all’alba di mercoledì dal Rifugio Cervati Casa Rosália con il percorso che si snoda attraverso i comuni di Piaggine, Sanza Laurino e Campora per arrivare a Cannalonga intorno alle 17,30 e aspettare la cerimonia di inaugurazione della Fiera della Fracalogna. Le tabelle segnavia del CAI – Club Alpino Italiano verranno simbolicamente installate al Rifugio e nella piazza di Cannalonga (l’installazione delle altre lungo il percorso verrà completata la settimana prossima).

“Questo progetto rappresenta la volontà di far crescere il territorio – dichiarano gli organizzatori – e ha la precisa intenzione di arricchire di contenuti la proposta turistica del Cilento. L’escursionismo e l’enogastronomia di qualità possono essere motori fondamentali per una economia che tenga in conto la tradizione rurale dei nostri paesi ma che sappia rinnovarsi assecondando le nuove prospettive generazionali”.

“Il legame tra la nostra comunità e quella di Cannalonga – dichiara il sindaco di Piaggine Guglielmo Vairo – si è basato per anni su scambi commerciali e rapporti economici tra i due paesi. Ancora oggi, durante la Fiera della Frecagnola, ci sono produttori di Piaggine che si recano annualmente a Cannalonga. Grazie all’iniziativa di questi ragazzi e al gemellaggio instauratosi con il Rifugio Cervati Casa Rosàlia, situato in località Chianolle nel nostro territorio, stiamo riproponendo, in forma arricchita e rinnovata, la storia rurale che per secoli ha contraddistinto i nostri luoghi”.

“La Frecagnola – conclude il presidente dell’Ente Fiera Mimmo Pizzolante – è la più antica fiera cilentana e rappresenta quello che il nostro territorio ha di meglio da esprimere: il collegamento tra le zone interne e le zone costiere. Quest’anno, grazie al prezioso contributo del CAI, riusciremo ad inserire in questo grande evento un filone escursionistico capace di incuriosire e affascinare tutti coloro che vorranno conoscere meglio le nostre zone. Questo percorso che collega Cannalonga al Rifugio Cervati aiuterà ad avvicinarsi al Cilento con un lento viaggio tra paesaggi affascinati e variegati, tra pastori e vaccari, tra fenomeni carsici ed altipiani, tra ampie vallate e vette imponenti. Stiamo, inoltre, già lavorando ad una prossima edizione di “Frecagnola in Alta Quota”, un evento organizzato in collaborazione con il Rifugio Cervati per assaporare a 1600 metri i gustosi piatti della tradizione.” (Info: Riccardo D’Arco del Rifugio Cervati 3491257900)

LASCIA UN COMMENTO