Sant'Egidio celebra Aniello Califano con un cd.

0
121

“Mandulinata a mare” è il nome del disco registrato per omaggiare Aniello Califano a 97 anni dalla sua morte, avvenuta il 20 febbraio 1919 a Sant’Egidio del Monte Albino (SA).

Sabato 20 febbraio 2016, alle ore 19, presso il Centro di Quartiere della cittadina ai piedi dei Monti Lattari, Califano sarà ricordato con la presentazione in anteprima di questo disco, arrangiato, suonato e cantato da nomi importanti del panorama musicale campano. Sei i brani contenuti nel CD, che è il primo passo, compiuto, di un progetto che prevede la catalogazione dell’opera omnia del prolifico poeta ed autore, promosso dall’associazione InCantidiSirene in collaborazione con il Comune di Sant’Egidio e la Pro Loco cittadina.

Le tracce sono: Mandulinata a mare, Serenata a Surriento, Canzona ‘e marenaro, Tutt ‘e ‘na manera, ‘A serenata d’ ‘o marenaro, O’ surdato ‘nnammurato.

A cantare i brani dell’omaggio a Califano è Gianni Lamagna, voce della NCCP e già fondatore della compagnia Media Aetas con Roberto De Simone. Le musiche sono state arrangiate dal talentuoso compositore salernitano Giuseppe Di Bianco.

Il programma della commemorazione di Sabato 20 febbraio, con l’anteprima di Mandulinata a Mare, prevede gli interventi di Francesco De Angelis, sindaco di Sant’Egidio, dell’assessore Alfonso Tortora, primo sostenitore del progetto, del presidente della Pro Loco Salvatore Ferraioli, del curatore del progetto Vincenzo Desiderio, presidente dell’associazione promotrice InCantidiSirene, del curatore degli arrangiamenti Giuseppe Di Bianco. Concluderà la serata la calda voce del maestro Gianni Lamagna.

Aniello Califano è purtroppo l’unico dei grandissimi autori della tradizione partenopea a non avere una raccolta organica del corpus di opere da lui scritte. Per colmare questo vuoto nasce il progetto di InCantidiSirene, sostenuto da Comune e Pro Loco, in seno al quale è già stata effettuata una ricerca in tutte le biblioteche italiane per individuare la collocazione delle opere necessarie, parte di esse è già stata reperita, in particolare quelle presenti nella sezione Lucchesi Palli della Biblioteca Nazionale Emanuele III di Napoli eparte di quelle presenti all’Archivio sonoro della RAI. Le ricerche sono a cura di Vincenzo Desiderio.

LASCIA UN COMMENTO