San Severino si racconta, storia di un grande Casato.

0
724

Il 22 e 23 settembre Mercato S. Severino è scenario di una rievocazione storica che ripropone i fasti di uno dei momenti piu’ significativi della storia della Città.

S. Severino…..si racconta, storia di un grande casato” è il titolo della due-giorni, che si sviluppa nel centro cittadino, allestito per l’occasione in stile tipicamente medievale.

La manifestazione, patrocinata dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Antonio Somma, dalla Provincia di Salerno e dal Consiglio Regionale della Campania, è organizzata dall’associazione “Il Cantastorie”, con l’obiettivo di raccontare la storia della Città e  valorizzare le tradizioni locali.

Si comincia sabato 22 settembre, alle ore 16:30, in piazza Ettore Imperio, con l’apertura della manifestazione da parte dei Pistonieri di Santa Maria del Rovo,  con successiva visita guidata sul percorso museale archeologico nel quadriportico del Palazzo Vanvitelliano, appositamente allestito. A seguire, giochi medievali in piazza Ettore Imperio e, nell’aula consiliare “Carmine Manzi” della Casa Municipale, dibattito sul tema “I Sanseverino, storia di una grande famiglia”, a cura di Giuseppe Rescigno e con la partecipazione di delegati delle Pro Loco di Comuni la cui storia è legata alla famiglia Sanseverino. Alle 20:30, sempre in piazza Ettore Imperio, spettacolo di artisti di strada, giullari di corte, sputafuoco e trampolieri.

Domenica 23 settembre avvio alle 9:30 con la partita a scacchi viventi, in piazza Ettore Imperio. Alle ore 11,00, Santa Messa in lingua latina, nella Chiesa di San Giovanni in Parco, in memoria di don Gregorio Portanova, officiata da don Gennaro Lo Schiavo ed accompagnata dal coro gregoriano “Laudate dominum” di Caiazzo. Nel pomeriggio, alle ore 16’00, piazza Ettore Imperio ospita ancora Scacchi viventi, con l’associazione Scacchisti alternativi L’Alfiere cattivo e la partecipazione degli alunni delle  scuole primarie. Alle 18:00, in piazza Dante, corteo storico a cura dell’associazione culturale I Cantastorie, con la partecipazione de I Falconieri dell’Irno, che effettueranno dimostrazioni di volo di uccelli rapaci;  la Compagnia Arcieri Doria, con attività di didattica ed esibizione di tiro con l’arco medievale; i Cavalieri del Giglio, che rappresenteranno duelli medievali ed i rappresentanti delle Pro Loco invitate

Alle 20”30 chiusura in piazza Ettore Imperio, con la proclamazione dei vincitori dei giochi medievali, l’estrazione della lotteria a premi, la rappresentazione teatrale tratta dal fumetto di Giuseppe Rescigno  “I Sanseverino : dal Gastaldato di Rota al Principato di Salerno”, con danze medievali. Conclusione con l’esibizione dei Pistonieri Archibugieri di Santa Maria del Rovo.

“La rievocazione storica” – chiude l’Assessore alle politiche culturali, scuola e turimso, Enza Cavaliere –“ offre testimonianza della vita di una Comunità in un ben definito contesto storico, attraverso una kermesse intensa, densa di appuntamenti culturali, religiosi, artistici, intrattenimenti vari e mostre di artigianato medievale  e con la presenza di stands gastronomici”.

LASCIA UN COMMENTO