Raccolta differenziata, Atrani cambia passo

0
43

In un mondo che produce sempre più rifiuti, dopo decenni di mancata presa di coscienza del problema, si è finalmente arrivati alla piena consapevolezza che il loro corretto smaltimento è un’azione necessaria e benefica per tutti. Abbiamo imparato dalla natura che quasi tutto ciò che viene scartato può essere rimesso in circolo e appreso come sfruttare i rifiuti per ottenere altri materiali.

Soprattutto abbiamo imparato che il corretto processo di smaltimento comincia proprio nelle nostre case, nelle nostre cucine, nelle attività commerciali. Ognuno di noi può e deve fare quindi, in piccolo, qualcosa per far partire con il piede giusto il lungo processo di riciclo e smaltimento dei rifiuti imparando a distinguerne la composizione, spesso molto eterogenea specie per quanto riguarda gli imballaggi, a separarne correttamente le parti e a conferirli negli appositi spazi.

La scelta che il Comune di Atrani ha fatto e continuerà a fare in vista di un aumento crescente del volume della raccolta differenziata ha sicuramente motivazioni legate alla salvaguardia dell’ambiente e della salute ma si pone anche altri obiettivi, di impatto più immediato sulla sensibilità e sulla vita quotidiana dei cittadini: abbattere i costi di gestione legati al servizio, che inevitabilmente si riflettono sulla Tarsu, e garantire la pulizia del luogo in cui si vive, primo vero segno di civiltà di un paese.

Nell’ottica di un miglioramento generale del servizio di raccolta, dal primo agosto è partita la riorganizzazione degli orari e delle modalità di conferimento dei rifiuti domestici e non. Cittadini e commercianti avranno a disposizione due fasce orarie per conferire i rifiuti (06-09 e 18-20), potendo così scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Inoltre, a fronte dell’aumentata popolazione estiva e del volume dei rifiuti prodotti da ristoranti, bar ed attività commerciali il sito di smaltimento resterà aperto anche il mercoledì e, solo per l’umido e fino al 15 settembre, anche la domenica pomeriggio. Per bar e ristoranti la novità è il passaggio dal multi al mono materiale: carta e cartone, plastica, alluminio, vetro ed indifferenziato dovranno essere raccolti e gettati separatamente nei giorni stabiliti; l’umido potrà essere conferito tutte le sere dalle 18 alle 20.

Si tratta solo della prima fase di un progetto di rimodulazione dell’intero processo in vista dell’obiettivo prefissato: ordine e pulizia delle strade, del sito di smaltimento e costi ridotti per l’amministrazione e i cittadini.

Il secondo step previsto sarà l’aumento progressivo della raccolta porta a porta; questo sistema, come dimostrato statisticamente, consente di incrementare la raccolta differenziata e ridurre il carico di tutto ciò che, non potendo essere riciclato, finisce in discarica o nel termovalorizzatore. Non solo, permette di ridimensionare le aree di raccolta con un netto miglioramento delle condizioni igieniche.

L’ultimo passaggio, quello conclusivo, riguarda lo spostamento del sito di raccolta in altra sede, che rimarrà facilmente accessibile ai cittadini.

La misura di recente adottata implica e richiede la collaborazione massima da parte della popolazione, che verrà coinvolta attraverso spiegazioni e chiarimenti circa il corretto utilizzo del sito e la massima apertura a qualsiasi suggerimento per migliorare ulteriormente il servizio. Sul sito istituzionale del Comune, inoltre, è possibile consultare lo schema completo delle nuove modalità e una dettagliata brochure informativa.

LASCIA UN COMMENTO