Presentata Teggiano Antiquaria, da mercoledì 31 al Castello Macchiaroli.

0
284

Antiquariato e Collezionismo a partire dal ‘700, ma anche ampio spazio a Modernariato e Design: promette di soddisfare davvero i gusti di tutti l’edizione 2018 di Teggiano Antiquaria, la Mostra-Mercato Nazionale di Antiquariato e di Collezionismo in programma presso il Castello Macchiaroli di Teggiano dal 31 ottobre al 4 novembre prossimi.

La conferenza stampa di presentazione dell’evento si è svolta a Salerno, presso il Salone del Genovesi della Camera di Commercio di Salerno. Quella 2018 sarà un’edizione caratterizzata da un alto livello qualitativo degli espositori, e coprirà un arco temporale compreso tra il ‘700 e gli anni 50/60 del ‘900. In primo piano dunque la sezione dedicata all’Antiquariato Classico, ma anche quella dedicata al Modernariato. I 20 anni trascorsi dalla sua 1° edizione sono sinonimo di qualità, ma Teggiano Antiquaria si tiene al passo con i tempi e presenterà una ampia sezione dedicata al Design del ‘900, con oggetti esclusivi opera di Architetti, ovviamente nell’ambito di una selezione molto qualificata.

La manifestazione rappresenta quindi una irripetibile occasione per trovare oggetti interessanti anche per il pubblico “giovane” che, secondo statistiche e tendenze, è sempre più attratto da un certo tipo di Antiquariato e di Collezionismo. Gli Espositori arrivano un po’ da tutta Italia, a partire dal Veneto fino alla Puglia e alla Calabria.

Alla Conferenza Stampa di presentazione, moderata dalla giornalista Angela Freda, hanno preso parte tra gli altri il Presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete, il Presidente di Casartigiani Salerno Mario Andresano, il Vicedirettore Area Mercato della Banca Monte Pruno Antonio Pandolfo, il sindaco di Teggiano Michele Di Candia e la proprietaria del Castello Macchiaroli, Gisella Macchiaroli.

“È una iniziativa che guarda ad un artigianato di alta qualità –ha sottolineato il presidente della Camera di Commercio di Salerno Andrea Prete– capace di attrarre nel Vallo di Diano e a Teggiano una clientela molto interessante, con una sua disponibilità economica. Aprire le porte dei nostri territori -anche lontano dalla stagione estiva- a tanti appassionati che vengono da tutta Italia rispecchia la nostra mission, ed il nostro obiettivo è quello di competere sempre di più con manifestazioni analoghe che ci sono, ad esempio, nel nord Italia”.

Il vero “motore” di Teggiano Antiquaria è da sempre Mario Andresano, presidente di Casartigiani Salerno: “Teggiano Antiquaria porta la bellezza, l’arte e in un certo senso il lusso nel Vallo di Diano –ha evidenziato Andresano- e dimostra che anche da noi è possibile organizzare appuntamenti di questa importanza. Quando la bellezza in esposizione incontra la bellezza del contenitore, come in questo caso con il Castello Macchiaroli, sito naturale per un artigianato di questo tipo, si riesce ad alzare l’asticella, portando le aree interne della nostra provincia all’attenzione dei collezionisti, e destagionalizzando l’offerta turistica”

Fondamentale la partnership con la Banca Monte Pruno: “Siamo particolarmente affezionati a Teggiano Antiquaria –ha confermato il vicedirettore Area Mercato dell’Istituto di Credito Antonio Pandolfo– perché 20 anni fa è stata una delle prime manifestazioni in ambito culturale alle quali ci siamo legati nel Vallo di Diano. Non a caso: lo riteniamo un evento capace di creare un circuito virtuoso a Teggiano e non solo, per la sua caratteristica di catalizzatore culturale e turistico. Siamo ben lieti quindi di accompagnare anche quest’anno la manifestazione, come facciamo d’altronde per tutti quegli appuntamenti che riteniamo capaci di conferire dinamicità ed interesse alle nostre aree di competenza”.

Molto soddisfatto il sindaco di Teggiano, Michele Di Candia, che ha ringraziato la “rete” collaborativa che ha permesso il ritorno di Teggiano Antiquaria: “Sono al terzo mandato come sindaco –ha detto Di Candia- e in questi anni ho potuto seguire l’evoluzione di questa manifestazione, con la sua crescita costante. Ancora una volta riusciamo a riproporre un evento che ha ormai una caratura nazionale, e che mette in vetrina non solo la nostra città d’arte ma tutto il territorio, offrendo una boccata di ossigeno anche al settore dell’accoglienza fuori dalla stagione estiva. Come dimostrano le prenotazioni di fine settimana negli hotel valdianesi”.

“I nostri paesi hanno bisogno di vivere tutto l’anno –è stato il commento di Gisella Macchiaroli– perché hanno bellezze che in pochi altri luoghi possono essere riscontrate, e una capacità di accoglienza inimitabile. È fondamentale che più persone possano apprezzare il nostro territorio durante tutto l’anno, ed è questo un obiettivo che, attraverso varie iniziative, stiamo perseguendo con il Castello Macchiaroli. Teggiano Antiquaria in particolare rappresenta per noi un fiore all’occhiello, e siamo davvero molto orgogliosi di poterla riproporre quest’anno”

La cerimonia inaugurale di Teggiano Antiquaria è in programma mercoledì 31 ottobre alle ore 17:30, presso il Castello Macchiaroli di Teggiano.

LASCIA UN COMMENTO