Presentata ad Eboli Sele Marathon, l’associazione che coniuga sport, amicizia, socializzazione e valorizzazione del territorio.

0
533

Presentata nell’aula consiliare l’associazione sportiva Sele Marathon, una nuova realtà che opererà nel campo dell’atletica leggera, arricchendo l’offerta del territorio, promuovendo temi quali sport, amicizia, socializzazione, benessere, riscoperta dei luoghi e confermando Eboli quale città dello sport. La presentazione, con slide ed immagini, è stata curata dal presidente, Ernesto Marino, e dal suo vice, Paolo Majoli. Amicizia, passione per la corsa podistica, valorizzare il territorio: queste le forze motrici che hanno spinto un gruppo di amici ad unirsi per creare Sele Marathon e il nome testimonia il desiderio di rappresentatività di tutta l’area e l’ambizione di guardare a traguardi sempre più grandi. L’associazione ha già due appuntamenti immediati: l’utilizzazione dello stadio Dirceu per portare in pista giovani atleti e coinvolgere le famiglie e il Trial del Monti Ebolitani, suggestiva gara programmata per il 23 giugno. «Un team che farà tanto per Eboli – ha commentato il sindaco, Massimo Cariello, a cui è stata consegnata la tessera onoraria e la tuta di Sele Marathon -. La presenza operativa del consigliere Giuseppe Piegari quale responsabile dei giovani nel consiglio direttivo sarà uno stimolo per tutti noi. L’evento del 23 giugno è accattivante, perché coinvolgerà parti del centro antico meno conosciute. Sarà un banco di prova per Eboli. La Sele Marathon sarà parte integrante di ogni nostra prossima manifestazione, come promotori di salute e valori». Sui temi dello sport si è soffermata l’assessore Angla Lamonica: «Questa iniziativa, che promuove benessere e sport, ci fa vedere una città che si muove, che è in crescita. L’augurio è che il nome di Eboli venga portato in alto in campo regionale e nazionale; l’auspicio è che vengano coinvolti sempre di più i giovani».  Nata ufficialmente da poco più di un mese, l’associazione conta già 42 soci, fra cui numerosi plurimaratoneti, che hanno deciso di sposare il progetto e di trasferirsi da altre realtà. «Quello che colpisce è l’entusiasmo – ha sottolineato il consigliere Giuseppe Piegari, che farà parte della squadra degli agonisti già a partire dalla prima gara a Nocera, domenica 28 gennaio -. Una grande famiglia, tenuta insieme da una straordinaria passione, a cui si abbina la grande serietà con cui viene gestito ogni passaggio ed organizzato anche il particolare». Ma non soltanto agonismo. La missione della “Sele Marathon” è innanzitutto aggregare, diffondendo i valori sani dello sport. «Abbiamo fondato una società capace di operare sull’atletica a tutto tondo, dall’attività giovanile su pista a quella amatoriale su strada, fino alla regina delle gare che è presente anche nel nome – ha dichiarato il vicepresidente, Paolo Majoli -. Aggregare nella stessa società padre, madre e figli, ognuno nel proprio spazio, ma uniti da un filo conduttore comune: questo il nostro impegno». Il presidente Marino sottolinea l’appuntamento del Trial, per la prima volta ad Eboli, il 23 giugno, all’imbrunire. «Si tratta di un percorso di 13 chilometri che attraversa le bellezze il nostro centro storico. Il Comitato regionale Fidal ha accolto positivamente la nostra proposta e l’ha inserita nel circuito di 4 gare che sarà campionato regionale di specialità. È una sfida, ma soprattutto un volano per il nostro territorio, i cui paesaggi saranno apprezzati da tantissimi atleti ed oggetto di particolari riprese per un palcoscenico regionale. Una grande vetrina per Eboli».

 

LASCIA UN COMMENTO