Pontecagnano, aperte iscrizioni asilo nido comunale.

0
53

asilo nido-1633Sono aperte le iscrizioni all’asilo nido comunale di via Palinuro. A darne comunicazione è il Piano Sociale di Zona dell’Ambito Territoriale S4 attraverso un avviso pubblico della Coordinatrice Giovanna Martucciello.

Sono ammessi alla presentazione della domanda i genitori, o chi ha la potestà genitoriale, di bambini di età compresa tra 0 e 36 mesi, residenti nel Comune di Pontecagnano Faiano.

E’ consentita la frequenza di un massimo di 23 bimbi, sino al compimento del terzo anno di età per conseguente passaggio alla scuola materna.
La struttura comunale sarà gestita dagli enti privati accreditati.

L’istanza può essere inoltrata, seguendo le modalità riportate nell’apposito avviso, all’Ufficio Servizi sociali, a mano o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro le ore 12 del 26 febbraio 2016. Saranno prese in considerazione anche le domande pervenute fuori termine solo in caso di disponibilità di posti.

Il Piano Sociale di Zona procederà alla verifica delle domande stilando le graduatorie come previsto dal Regolamento per il funzionamento dei servizi di asilo nido, micro nido e servizi integrativi vigente dell’Ambito Territoriale S4.
Ai fini dell’accesso ai servizi, il richiedente dovrà presentare il modello Isee relativo all’ultima dichiarazione dei redditi per la determinazione della quota di compartecipazione mensile.

Nel frattempo, come annunciato nei giorni scorsi, è stato ultimato l’intervento alla struttura di via Palinuro predisposto dall’Amministrazione su impulso del Sindaco Ernesto Sica, dell’Assessore all’Istruzione Francesco Pastore e dell’Assessore ai Lavori pubblici Mario Vivone.

Il progetto dell’asilo nido comunale presentato dall’Amministrazione era stato precedentemente ammesso a finanziamento dalla Regione Campania, attraverso il settore Attività sociali, nell’ambito del Por Fesr 2007/2013 – Obiettivo operativo 6.3. “Avviso pubblico per il finanziamento di asili nido, micro nidi comunali e progetti per i servizi integrativi, innovativi e/o sperimentali”. Intenso l’iter che ha preceduto l’avvio e la conclusione dei lavori. In tal senso, l’Ente ha pienamente rispettato la programmazione prevista.

L’importo totale dell’intervento è pari a 420 mila euro, di cui 336mila euro quale contributo regionale e 84mila euro di fondi comunali. La somma complessiva comprende anche arredi e costi di gestione della struttura.

LASCIA UN COMMENTO