Papa Francesco accoglie le reliquie di Santa Trofimena e la comunità di Minori a San Pietro mercoledì 10.

0
272

Mancano poche ore ormai alla storica visita delle Sacre Reliquie di Santa Trofimena presso la tomba dell’apostolo Pietro, centro della cattolicità. Mercoledì 10 ottobre, infatti, la comunità ecclesiale di Minori, guidata dal parroco don Ennio Paolillo, sarà ricevuta durante l’udienza generale del Santo Padre Papa Francesco. L’iniziativa si colloca all’interno delle Celebrazioni per il 225mo anniversario del secondo ritrovamento delle Sacre Reliquie di Santa Trofimena  che si concluderanno il prossimo 27 novembre.

Oltre al parroco, guideranno la delegazione dei fedeli minoresi che accompagneranno a Roma la venerata statua e le Sacre Reliquie della santa protettrice il sindaco di Minori Andrea Reale, in rappresentanza della civica amministrazione, e l’arcivescovo di Amalfi Cava dei Tirreni Monsignor Orazio Soricelli. Durante le celebrazioni per il bicentenario del medesimo evento storico il 23 novembre 1994, la venerata statua di Santa Trofimena fu portata alla presenza di San Giovanni Paolo II il quale consegnò la croce e la palma d’oro che adornano la medesima effigie, ma è la prima volta in assoluto che le Sacre Reliquie vengono portate alla presenza del Sommo Pontefice. E questo evento cade provvidenzialmente mentre a Roma si celebra il sinodo dei giovani. Trofimena giovanissima Martire decise volontariamente di seguire il Signore anche a costo di sacrificare la sua stessa vita, un esempio questo per le nuove generazioni a scegliere la radicalità del messaggio evangelico. La comunità di Minori porterà in dono al Santo Padre due segni particolari: la Parrocchia offrirà una riproduzione su carta a mano dell’Antica Cartiera Amalfitana di una serigrafia del 1807 raffigurante Santa Trofimena con gli stemmi delle due città che la venerano come protettrice Minori e Patti, mentre il Comune di Minori porterà in dono una statua in bronzo opera dell’artista Don Battista Marello raffigurante la portatrice di limoni come segno della laboriosità delle nostre donne e del prodotto di eccellenza della nostra terra, il limone. Dopo l’udienza generale, alle ore 12.30 i pellegrini parteciperanno alla solenne celebrazione eucaristica presieduta dal nostro arcivescovo all’ Altare della Cattedra, dove rinnoveranno la propria professione di fede sulla tomba del principe degli Apostoli. Ha assicurato la sua presenza anche Monsignor Mario Giordana Nunzio apostolico e vescovo titolare di Minori. La Liturgia sarà animata dal coro polifonico Amici di San Francesco di Minori diretto dal m° Candido Del Pizzo.

Sarà possibile vedere l’udienza del Santo Padre in diretta televisiva sui canali di TV2000, mentre la celebrazione della santa messa sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook della comunità ecclesiale di Minori.

LASCIA UN COMMENTO