La Befana in volo sabato 5 a Pontecagnano.

0
1017
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Sabato 5 gennaio, dalle ore 16.30, una parata di Befane Giganti attraverserà le strade di Pontecagnano Faiano.

Partendo da C.so Italia (incrocio Via Verdi), il corteo giungerà in Via Tevere, passando per Via Carucci, i giardini di Piazza Sabbato, Via Europa e Piazza Risorgimento.

Nelle due Piazze picentine (Sabbato e Risorgimento) i partecipanti potranno visitare la Casa della Befana: una dimora umile e calda, piena di stracci e ragnatele, dove l’amata vecchina preparerà il carbone, tesserà al telaio, racconterà storie di maghi e streghe e cucinerà nel suo grosso pentolone strane pozioni.

Attesissimo lo spettacolo di Mary Poppins, che riuscirà ad incantare adulti e piccini con balli leggiadri accompagnati dalla musica delle sue canzoni più celebri e dai suoi amici spazzacamini.

La Befana in volo è un evento organizzato da Pontecagnano C’entro – Centro Commerciale Naturale e rientra nel vasto ed apprezzatissimo cartellone di eventi  La Magia del Natale, messo in campo dal Comune di Pontecagnano Faiano dal 7 dicembre al 5 gennaio con ben 24 momenti consacrati alla musica, all’intrattenimento, alla gastronomia ed alla valorizzazione dei sentimenti di fratellanza ed unità propri delle festività natalizie.

Culmina con questa attesissima iniziativa un mese di lavoro, e di straordinari risultati, per questa città”- ha dichiarato in merito l’Assessore agli Eventi Michele Roberto Di Muro. “che non abbiamo mai visto così compatta, così partecipe, così viva. Da parte di tutti noi c’è stata una forte volontà, presto tramutata in fatti, di dare un volto nuovo a Pontecagnano Faiano, che ha brillato di una luce fatta di persone, sorrisi e speranze che siamo certi non disattenderemo anche in questo nuovo 2019”.

“Malgrado le polemiche e le perplessità dei detrattori di mestiere –ha dichiarato il Primo Cittadino Giuseppe Lanzara– “La magia del Natale è stato quello che ci aspettavamo: un contenitore di idee, racconti, progettualità, sogni, che -sfido chiunque a negarlo-, ha reso la nostra città, in questo mese, un crocevia di esperienze professionali ma soprattutto umane. Folla ed enntusiasmo hanno popolato le nostre strade, che ci impegnamo a far vivere e rivivere anche nei prossimi mesi dell’anno”.

LASCIA UN COMMENTO